Vivere Roma: arte

Vivere Roma: arte

appuntamenti 2006

Zandomeneghi
05.11.2005 - 05.03.2006
Dove: Chiostro del Bramante
Indirizzo: Via della Pace
Telefono: 06 68 80 90 36
Orari: Mar-ven h10-20, sab h10-24, dom h10-21,30
Biglietti: €9, rid. €7
"Zandomeneghi. Un veneziano tra gli impressionisti"
Un'antologica dedicata ad uno dei tre italiens de Paris: oltre a De Nittis e
Boldini, notevole anche il contributo di Zandomeneghi, che più di tutti si è
radicato nella realtà parigina e nell'ambiente impressionista.

Una mostra ricca: più di cento creazioni, tra dipinti, pastelli, disegni e
bozzetti, a testimonianza del percorso compositivo integrale, che riproducono le
atmosfere mondane della Ville Lumière, contesti quotidiani e familiari, le donne
in mezzo a tutti i loro accessori (cappelli, guanti, ventagli), e poi scene di
nudo e nature morte.


Il Settecento a Roma
10.11.2005 - 26.02.2006
Dove: Palazzo Venezia
Indirizzo: Via del Plebiscito, 118
Telefono: 06 82 07 73 04
Orari: Mar-dom h10-19
Biglietti: €8
"Il Settecento a Roma"
Una mostra che espone un intero periodo: quel diciottesimo secolo che parte dal
tardo barocco per arrivare alla genesi della modernità.
Ques'esposizione, dunque, non rimane nel recinto artistico, ma visibilizza,
tramite le oltre duecento opere esposte, i movimenti culturali, politici,
sociali del periodo.
Diverse le sezioni, che ci fanno incontrare personaggi, persone, principi, e ci
regalano, fra giochi popolari, costumi, oggettistica, spaccati di un'epoca che
brulica di movimento e di fermenti nuovi.


Erwin Wurm
11.11.2005 - 31.05.2006
Dove: MACRO - Museo d'Arte Contemporanea Roma
Indirizzo: Via Reggio Emilia, 54
Telefono: 06 67 10 70 40 0
Orari: Mar-sab h9-19; dom h9-14
Biglietti: €1
"Erwin Wurm"
Ervin Wurm e la sua arte concettuale: ironica, dinamica, morbida e materica
insieme...
Sculture che si muovono, forme "cicciotte" a metà tra l'ispirazione e l'opera
finita, le creazioni dell'artista fondono le tecniche e le barriere che
tradizionalmente si frappongono tra fotografia, video ed happening.
Oggetti di uso comune, come biciclette, scope, verdure, sfere e sedie sono le
muse ispiratrici di Wurm.


Musa pensosa
19.02.2006 - 20.08.2006
Dove: Colosseo
Indirizzo: Piazza del Colosseo
Telefono: 06 39 96 77 00
Orari: h8,30-17 (dal 19 Feb al 15 Mar); h8,30-17,30 (dal 16 al 25 Mar);
h8,30-19,15 (dal 26 Mar al 20 Ago)
Biglietti: €4
"Musa pensosa. L'immagine dell'intellettuale nell'antichità"
Le Muse: fonte di ispirazione e sorgente creativa per ogni ambito del sapere,
dalla musica alla poesia, dalla filosofia all'arte.
La mitologia greca le immagina come bellissime figlie di Zeus: Calliope, Erato,
Tersicore, Clio, Talia, Urania...
Abiteranno nell'Anfiteatro Flavio, che esporrà vasi attici, rilievi, affreschi,
mosaici, e poi statue, ritratti e sarcofagi in marmo.


Le carrozze d'epoca
01.01.2005 - 31.12.2006
Dove: Mostra Permanente "Le carrozze d'epoca"
Indirizzo: Via Andrea Millevoi, 693
Telefono: 06 51 95 81 12
06 50 73 50 0
Orari: Mar-ven h10-13 e h15,30-18,30. Sab e dom h9,30-13,30 e h15,30-19
"Le carrozze d'epoca"
Ubicata in una zona di alto interesse turistico, ai margini del parco dell'Appia
Antica, un'eccezionale collezione di carrozze e finimenti.
In mostra permanente 160 esemplari di carrozze d'epoca, accompagnate da selle,
bardature, pitture a tema, preziose porcellane, corazze, gualdrappe, armi
d'epoca, antiche attrezzature e giocattoli, accessori e peculiarità.
In uno spazio di circa 3000 mq si possono ammirare le maestose berline di
rappresentanza usate da governatori, magistrati, principi, papi e cavalieri di
Malta, le bighe protagoniste dei film Ben Hur e Gladiator, le antiche diligenze,
la biga egizia dell'Aida, l'omnibus che trasportava 15 passeggeri al costo di 5
soldi, i coupé, le decappottabili, la caravana del west, i carri da lavoro, i
carretti siciliani, i carri da pompieri e agricoli, le carrozze orientali e
molto altro.


La Linea del Piave
09.11.2005 - 07.05.2006
Dove: Complesso del Vittoriano, Ala Brasini
Indirizzo: Via San Pietro in Carcere
Telefono: 06 67 93 59 8
Orari: h9,30-17,30
Biglietti: Ingresso gratuito
"Vito Lombardi. La Linea del Piave nei disegni del 1918"
In mostra qualcosa come duecento disegni, che il pittore-soldato Vito Lombardi
ha realizzato in tempo reale dopo l'armistizio del 3 novembre 1918.
Carboncino, china e penna caratterizzano e interpretano il fronte del Piave che
stava per essere smantellato: immagini diverse, che ci parlano della guerra nel
suo dopo, nei segni della sua devastazione.
Le tavole di Lombardi, quasi per la totalità in bianco e nero, desiderano
essere, prima che creazione artistica, documento storico e denuncia degli
effetti non di uno scontro in particolare, ma di ogni guerra.


I Castellani e l'oreficeria
11.11.2005 - 26.02.2006
Dove: Museo Nazionale Etrusco
Indirizzo: Piazzale di Villa Giulia, 9
Telefono: 06 82 07 73 04
Orari: Mar-dom h8,30-19,30
Biglietti: €6, rid. €4
"I Castellani e l'oreficeria archeologica italiana"
In mostra circa 250 pezzi, tra oro e gioielli, provenienti da musei europei ed
internazionali, e da collezioni americane e italiane, soprattutto da quella
della famiglia Castellani, un vero marchio in fatto di produzione orafa,
restauro e archeologia.
Sarà possibile ammirare raffinatissimi micro-mosaici, che traggono ispirazione,
nella loro fattura, dagli chef d'oeuvre paleocristiani, e poi gemme, cammei,
scarabei e una vasta gamma di gioielli.
Il tutto è realizzato tramite la tecnica della "granulazione", che decora gli
oggetti con sottilissimi granuli d'oro.


Umberto Mastroianni
15.11.2005 - 26.02.2006
Dove: Museo del Corso
Indirizzo: Via del Corso, 320
Telefono: 06 67 86 20 9
Orari: Mar-dom h10-20
Biglietti: €7,50, rid. €5
"Umberto Mastroianni scultore europeo"
Insignito con il Gran Premio Internazionale per la Scultura, Umberto Mastroianni
è stato un autore estremamente produttivo e costantemente in cambiamento.
In incipit di carriera le opere di Mastroianni sono state tenui; poi hanno
tratto ispirazione da figure geometriche, e, successivamente, nel "periodo
informale", si sono riempite di dolore e lacerazioni.
Altra fase artistica è stata quella del "macchinismo fantastico", nella quale
l'autore esprime i drammi dell'uomo moderno.
Infine, negli ultimi dieci anni di carriera, l'uomo di Mastroianni diventa
invisibile, sussurra e guaisce.


La battaglia in una stanza
30.11.2005 - 04.06.2006
Dove: Museo Napoleonico
Indirizzo: Piazza di Ponte Umberto I, 1
Telefono: 06 68 80 62 86
Orari: Mar-dom h9-19
Biglietti: €2,60, rid. €1,60
"Austerlitz al Museo Napoleonico. La battaglia in una stanza"
Un'esposizione composta da trenta pannelli che narrano il bonapartismo degli
anni 1829-30.
La cosiddetta "battaglia dei Tre Imperatori" trova forma ed immagine in un
papier-peint panoramico, per la prima volta visibile al pubblico.


I colori del fasto
01.01.2006 - 18.04.2006
Dove: Palazzo Altemps
Indirizzo: Piazza Sant'Apollinare, 48
Telefono: 06 68 33 75 9
"I colori del fasto. La domus del Gianicolo e i suoi marmi"
Per la prima volta in mostra i reperti della domus imperiale trovata al
Gianicolo durante i lavori del Giubileo del 2000 per la costruzione della rampa
d'accesso al parcheggio sotterraneo.
Secondo le antiche fonti in questa zona si trovavano le residenze private della
famiglia imperiale e, in particolare, il complesso degli horti di Agrippina
Maggiore (14 a.C. - 33 d.C.)


Gli ambienti del Gruppo T
01.01.2006 - 01.05.2006
Dove: GNAM Galleria Nazionale d'Arte Moderna
Indirizzo: Viale delle Belle Arti,131
Telefono: 06 32 29 81
Orari: Mar-dom h9,30-19
Biglietti: €9, rid. €6,50
"Gli ambienti del Gruppo T. Le origini dell'arte interattiva"
Gli artisti che compongono il "Gruppo T", fondato a Milano alla fine degli anni
Cinquanta, ricreano ambienti particolari, all'interno dei quali il fruitore
interagisce con le creazioni attraverso ognuno dei cinque sensi.
L'esposizione si snoda lungo un percorso che comprende un trentina di opere, tra
cui "Spazio + linee luce + spettatori" e "Strutturazione a parametri virtuali",
oggetti cinevisuali, materiale didattico, e diversi ambienti.
Per immergersi in una realtà artistica assolutamente alternativa.


Strade di Roma
01.01.2006 - 28.02.2006
Dove: Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Villa Poniatowsi
Indirizzo: Piazzale di Villa Giulia, 9
Telefono: 06 68 13 46 97
Orari: Mar-dom h10-18
Biglietti: Ingresso gratuito
"Strade di Roma"
Vedere e leggere Roma e le sue strade: ce lo fa fare questa mostra tramite
creazioni di arte figurativa e racconti.
Venticinque gli artisti che espongono, tra i quali citiamo Jannis Kounellis e
Mimmo Paladino, Sandro Chia e Gianni Dessì, e ancora Vincenzo Cerami, Andrea
Camilleri, Marco Lodoli, Carlo Lucarelli.


Acquisti e doni
19.01.2006 - 19.03.2006
Dove: Musei Capitolini
Indirizzo: Piazza del Campidoglio, 1
Telefono: 06 82 05 91 27
Orari: Mar-dom h9-20
Biglietti: €8, rid. €6
"Acquisti e doni nei musei comunali 1997-2005"
Un'esposizione estremamente eterogenea, che mette in mostra una serie di opere
di stili e periodi diversi, facenti parte di collezioni complete o di raccolte
frammentarie.
L'immenso patrimonio artistico della capitale la rende unica rispetto a tutte le
altre città italiane.


Costantinopoli nel XIX sec.
20.01.2006 - 26.03.2006
Dove: Museo di Roma Palazzo Braschi
Indirizzo: Piazza san Pantaleo, 1
Telefono: 06 67 10 83 46
Orari: Mar-dom h9-19
Biglietti: €6,50, rid. €3
"Costantinopoli nel XIX secolo. Fotografie del fondo Silvio Negro"
Una serie di antiche foto stampate all'albumina, tratte dalla raccolta di Silvio
Negro, che ci mostrano la Costantinopoli di fine Ottocento.
Sarà possibile ammirare i monumenti della città, i paesaggi lungo le sponde del
Bosforo e del Corno d'Oro, i bazar, le moschee: il tutto immerso in un'atmosfera
molto toccante e d'effetto, perché autentica.


La macchina del silenzio
23.01.2006 - 28.02.2006
Dove: Il Polittico
Indirizzo: Via dei Banchi Vecchi, 135
Telefono: 06 68 32 57 4
Orari: Lun-sab h16-20
"Alberto Abate. La macchina del silenzio - viaggi postumi"
Contemporaneo, romano, insegnante di architettura, Alberto Abate con le
creazioni in esposizione vuole andare a fondo nell'universo femminile.
Le protagoniste dei suoi quadri, immerse in un'atmosfera fatta di silenzio,
trovano nel mare la metafora della loro essenza.
Dipinti carichi di un'interiorità densa.


Pensiero, disegno, design
24.01.2006 - 24.02.2006
Dove: Piano Nobile dell' Accademia d'Ungheria in Roma, Pal. Falconieri
Indirizzo: Via Giulia, 1
Telefono: 06 68 89 67 1
Orari: Lun-ven h10-13 e h16-19,30
Biglietti: Ingresso gratuito
"Pensiero, disegno, design"
Un artista specializzato in disegno ed illustrazione, e che espone in questa
mostra le creazioni più emblematiche della sua carriera, tra stampe di marchi,
cartelli, pubblicità, copertine, in una fusione sapiente e fra arte e marketing,
logiche di vendita ed espressione.
Grafica, disegno e pittura utilizzate insieme sono tre tecniche che si
valorizzano a vicenda nelle opere di questo designer che ha assunto il pc come
strumento necessario della propria poetica.


Scene e costumi
26.01.2006 - 02.04.2006
Dove: Accademia di Francia, Villa Medici
Indirizzo: Viale Trinità dei Monti, 1
Telefono: 06 67 61 29 1
Orari: Mar-dom h11-19
Biglietti: €8, rid. €4,50
"Damiani, de Nobili, Tosi - Scene e costumi. Tre grandi artisti del XX secolo"
Una mostra dedicata a Luciano Damiani, Lila de Nobili e Piero Tosi - tre artisti
di livello per il teatro italiano del XX secolo - che vuole rendere giustizia
alle creazioni di questa forma espressiva che è la scenografia, troppo spesso
marginalizzata.
La de Nobili è considerata l'ultima grande rappresentante della tela dipinta
sulle scene, Tosi si è distinto per il suo pregiato lavoro sulle stoffe e sul
colore, mentre Damiani è il primo scenografo a essere stato riconosciuto, dopo
tutte le battaglie sostenute per i diritti d'autore.


Cicladi
26.01.2006 - 26.02.2006
Dove: Musei Capitolini, Palazzo dei Conservatori
Indirizzo: Piazza del Campidoglio, 1
Telefono: 06 82 05 91 27
Orari: Mar-dom h9-20
"Cicladi: capolavori di una civiltà egea"
La sala degli Oriazi e Curiazi ospiterà questa esposizione dedicata all'arte
delle Cicladi.
Tutto il sapore della Grecia e delle nostre radici culturali e artistiche nelle
circa trenta opere visionabili, messe a disposizione, appositamente, dal Museo
d'Arte Cicladica Goulandris e dal Museo Nazionale Archeologico di Atene.


Impronte di materia
27.01.2006 - 26.02.2006
Dove: Complesso di San Michele - Ex Carcere Minorile
Indirizzo: Via di San Michele, 25
"Venturino Venturi - Impronte di materia"
Grande sperimentatore, l'artista toscano segue un percorso di ricerca
estremamente pratico e materico, che si esplica nel legame tra i materiali di
supporto, come legno, linoleum, pietra, la superficie cartacea e i segni.
L'esposizione è articolata in sezioni cronologiche, attraverso le quali è
possibile seguire il filo evolutivo che vede Venturi muoversi restando però in
equilibrio tra figurazione e astrazione.
Materiali riciclati e tecniche assolutamente nuove in queste "impronte di
materia".


Il genio di Leonardo
31.01.2006 - 04.03.2006
Dove: Galleria Agostiniana della Basilica di Santa Maria del Popolo
Indirizzo: Piazza del Popolo
Telefono: 06 36 00 42 24
Orari: h9,30-19,30
"Il genio di Leonardo"
In esposizione le macchine, perfettamente funzionanti, realizzate dai progetti e
dai disegni di Leonardo.
Circa cinquanta i pezzi in mostra, costruiti in legno, metallo e stoffa, in
scala e a grandezza naturale, per avvicinarsi alla genialità creativa del
pensiero leonardesco.


Zeugen
08.02.2006 - 22.02.2006
Dove: Foyer del Goethe - Institut Rom
Indirizzo: Via Savoia, 15
Telefono: 06 84 40 05 35
Orari: Lun-ven h10-18
"Zeugen - Testimoni. Frammenti dopo il lager"
In visione una serie di ritratti inediti, in bianco e nero, che il fotografo
ebreo romano Adriano Mordenti ha realizzato negli anni Novanta ai superstiti dei
campi di concentramento.
Le immagini catturate nei ritratti impatteranno fortemente con altre foto
esposte, che ritraggono i superstiti prima della deportazione.
A corredo della mostra le testimonianze che la psicologa Anna Segre e la
sociologa Gloria Pavoncello hanno raccolto parlando con i superstiti o con i
loro familiari.
Per non dimenticare.


Batticuori
08.02.2006 - 03.03.2006
Dove: Sala Santa Rita
Indirizzo: Via Montanara, 8 (adiacente piazza Campitelli)
Telefono: 06 67 10 55 68
Orari: Lun-ven h10-18
Biglietti: Ingresso gratuito
"Batticuori. I cuori di JezeK"
In esposizione cento tavole che l'artista romano JezeK ha realizzato
dipingendole in acrilico su cartone, appositamente per la rubrica di Natalia
Aspesi, "Questioni di cuore".
La fase creativa dell'autore continua, alla ricerca del le possibili storie in
cui l'emblema delle pulsioni amorose, il cuore, è protagonista.


Roma in nera
10.02.2006 - 02.04.2006
Dove: Museo di Roma in Trastevere
Indirizzo: Piazza Sant'Egidio, 1/b
Telefono: 06 82 05 91 27
Orari: Mar-dom h10-20
Biglietti: €4,50, rid. €3
"Roma in nera. I grandi delitti tra cronaca, storia, costume"
Una rassegna che è un focus sui principali fatti di cronaca nera che hanno
segnato l'Italia dagli anni Quaranta agli anni Novanta.
Si ripercorrono pagine della storia nazionale che spesso rimangono aperte e
insolute, passando per queii delitti che restano stampati nell'immaginario
collettivo, come il caso di Graziosi o l'omicidio dell'Olgiata


Ippolito Caffi
15.02.2006 - 02.05.2006
Dove: Museo di Roma - Palazzo Braschi
Indirizzo: Via Di San Pantaleo
Telefono: 06 82 07 73 04
Orari: da martedì a domenica 9-19. Lunedì e 1° maggio chiuso (chiusura
biglietteria alle 18)
Biglietti: Intero € 6,20; Ridotto e gruppi € 3,10
Ippolito Caffi. Luci del Mediterraneo
Tra i pittori italiani più singolari ed affascinanti del XIX secolo, Ippolito
Caffi - personalità forte ed inquieta, spirito avventuroso, patriota convinto ed
affascinante figura "romantica" - è il protagonista di uno dei più importanti
eventi espositivi dell'autunno in Italia. Caffi, instancabile viaggiatore,
permette attraverso le sue opere di ammirare le più importanti città italiane ed
europee e di tuffarsi nelle atmosfere dell'Oriente di fine Ottocento con le
vedute di Atene, Gerusalemme, Costantinopoli, Cairo, ed altre città ancora


Net Web Art
23.02.2006 - 01.05.2006
Dove: MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Indirizzo: Via G. Reni, 6
Telefono: 06 32 10 18 1
Orari: Mar-dom h11-19
Biglietti: Ingresso gratuito
"Net Web Art: Net Archives: Arte e Identità virtuale"
Internet come terreno fertile per la nascita di "neo-identità", quel terreno -
il cyberspazio - dove viaggiano senza soluzione di continuità informazioni di
tutti i tipi.
Sei le opere esposte, che trattano, ognuna dalla sua personalissima angolazione,
temi connessi al macrotema delle nuove identità: ad esempio, Juliet Davis ci
parla di cyberfemminismo, Reinhald Drouhin utilizza i fiori per comporre un
ritratto in cui si fondono sette differenti volti, il coreano Yeh affronta i
cambiamenti che le nuove tecnologie apportano nella percezione dell'identità.


Mostramostro
02.03.2006 - 24.03.2006
Dove: Stazione Termini, Ala Mazzoniana - Mezzanino Giallo
Indirizzo: Via G. Giolitti, 34
Orari: h10-20
"Mostramostro"
Questa esibizione nasce dal percorso di vita, di malattia, di creatività di
Federica Giglio, una giovane artista romana che per tredici anni viene curata
psichiatricamente in maniera impropria.
Poi, arriva la diagnosi esatta: si tratta di bipolarità, una patologia che
amplifica eventi che normalmente vengono percepiti come normali.
La Giglio desidera raccontare il suo dolore, e lo fa con questa mostra: quattro
installazioni e un film che faranno entrare il pubblico dentro una sensibilità
scioccante e attraente.


Antonello da Messina
18.03.2006 - 25.06.2006
Dove: Scuderie del Quirinale
Indirizzo: Via XXIV Maggio, 16
Telefono: 06 69 62 70
Orari: da definire
Biglietti: da definire
"Antonello da Messina"
Una mostra che vuole rendere giustizia alla vasta produzione artistica di un
quattrocentesco troppo poco conosciuto, Antonello da Messina, un autore che
inizia a muovere i primi passi nella piccola bottega di famiglia per poi
approdare a Venezia.
In esposizione Madonne, Ritratti, Crocifissioni e il famoso "San Girolamo nel
suo studio", messi a disposizione dai musei di Londra, Washington, New York,
Parigi, Vienna, Dresda e Anversa.
Alle Scuderie del Quirinale la possibilità di godere, dunque, delle creazioni di
Antonello da Messina: autore estremamente prolifico che, con i suoi gonfaloni, i
suoi altari e i suoi ritratti, lascia un segno importante nella produzione
artistica del suo tempo, un segno fatto di equilibrio tra luce e spazio, tra
naturale ed ideale, tra dettami artistici nordici e nostrani.


Giulio Aristide Sartorio
18.03.2006 - 25.06.2006
Dove: Chiostro del Bramante
Indirizzo: Via della Pace
Telefono: 06 68 80 90 36
"Giulio Aristide Sartorio"
107 tra oli e tempere, 38 tra carboncini e disegni, 9 progetti per opere
monumentali di grande formato, 40 foto inedite del pittore e un film, "Il
Mistero di Galatea", girato da lui stesso, sono il nucleo di questa mostra
antologica su Giulio Aristide Sartorio.
La mostra ripercorre la carriera dell'artista e la sua evoluzione pittorica.

Schede correlate
Vivere Roma: Opera Classica Balletto
Roma (RM)
Vivere Roma: Teatro
Roma (RM)
Il nettare degli dei
Roma (RM)
Vivere Roma: Curiosità
Roma (RM)
Vivere Roma: mostre
Roma (RM)
Vivere Roma: feste varie
Roma (RM)
Museo di Roma - appuntamenti e date
Roma (RM)
Vivere Roma: Musica
Roma (RM)
Vivere Roma: appuntamenti di musica a teatro
Roma (RM)
Le Bancarelle di Campagnano
Roma (RM)
Vivere Roma: festival del cinema
Roma (RM)
Il mercatino dell'attore
Roma (RM)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Roma: Obelisco a Pio VII
Roma: Obelisco a Pio VII

Comune di Roma


latina frosinone roma rieti viterbo
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,125 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK