Visita a Novi Ligure

Visita a Novi Ligure

è attivo centro turistico, commerciale e industriale

Antica Curtis Nova, poi Novae, è attivo centro commerciale e industriale. Punto di partenza per una visita è piazza Dellepiane, dove si affacciano Palazzo Negrone Costa, dallo scenografico prospetto affrescato arricchito da due meridiane di epoca napoleonica, Palazzo Durazzo, con il suo giardino ubicato ai piedi del castello, Palazzo Negrotto Cambiaso, seicentesco oggi sede comunale; la struttura dell'edificio documenta due distinte fasi di costruzione: il nucleo piú antico, contraddistinto da chiare influenze genovesi, che confina con via Paolo da Novi e l'ampliamento eseguito intorno alla metá del secolo XVIII che si sviluppa sul fronte piazza. Nel cortile del corpo piú antico del Palazzo si conserva un fondale ad elementi architettonici dipinti ubicato in asse al nel androne di ingresso.. A delimitare il perimetro della piazza è la Collegiata di S. Maria Assunta, del XIII sec., totalmante trasformata nei secoli XVII e XVIII. Nell'interno, a tre navate, sono conservate importanti opere pittoriche tra le quali si distinguono "L'Annunciazione" di D. Fiasella e una pala di A.Pozzo, mentre in sacrestia si possono ammirare alcuni sovraporta di A. e G. Muratori eseguiti nella seconda metá del secolo XVIII. Di notevole interesse anche il gruppo ligneo costituito da sei statue riproducenti la scena del Calvario: Nicodemo, Maria di Cleofa, la Crocefissione, San Giovanni, Maria Maddalena, La Madonna. Di altrettanto interesse é l'organo Serassi. Il percorso continua per via Girardengo, cuore dello shopping e del passeggio cittadino, lungo la quale si distinguono importanti edifici storici quali Palazzo Adorno, il Teatro Romualdo Marenco e la chiesa di S. Nicolò; la via termina con i Portici Vecchi. L’oratorio di S. Maria Maddalena ospita un gruppo di statue in terracotta policroma del primo Cinquecento e un plastico in legno della città datato 1750. Lungo il tratto superstite delle mura (XV sec.) sono visibili due delle venti torri originarie; la rocca (X sec.) conserva l’alta torre quadrata e una torretta di guardia. I resti del castello sono inglobati in un grande parco che costituisce il polmone verde del centro storico. Si hanno notizie dell'esistenza del Castello giá nel 1135 e probabilmente la Torre risale al secolo XIII, ma fu piú volte ristrutturata. Nel secolo XVIII gli edifici del Castello vengono quasi completamente smantellati ed oggi, nei pressi di quanto resta dell'antica costruzione, sono ancora rintracciabili alcune parti delle mura urbane che delimitavano l'antico borgo e che vennero abbattute nella seconda metá del secolo XIX per consentire lo sviluppo urbanistico della cittá.Legata al castello era la chiesa di S. Andrea, di origine medioevale. In periferia, il parco Aurora offre divertimenti per i più piccoli e relax per i grandi. Nei dintorni, la chiesetta della Madonna della Pieve (XIII sec.).

Schede correlate
Le province di Asti e Alessandria
provincia di Asti
Itinerari nel comprensorio di Alessandria e Asti
provincia di Alessandria
Itinerari in provincia di Alessandria
provincia di Alessandria
Itinerari lungo l’Alessandrino
provincia di Alessandria
visita alla città di Alessandria
provincia di Alessandria

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

suggestiva-di Novi Ligure
suggestiva-di Novi Ligure
palazzo-affrescato a Novi Ligure
palazzo-affrescato a Novi Ligure

Comune di Novi Ligure


vercelli alessandria asti cuneo torino biella novara verbania
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Novi Ligure


Attrazioni


esecuzione in 0,187 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK