Vini piacentini: dal Gutturnio all'Ortrugo

Vini piacentini: dal Gutturnio all'Ortrugo

ricca la produzione vitivinicola piacentina

Nell’ambito di quella emiliano romagnola, si è sempre contraddistinta per diverse caratteristiche, quali l’origine greca della sua impostazione e la collocazione esclusivamente collinare. Furono gli antichi Liguri che trasferirono i concetti greci (allevamento della vite in coltura pura e sul palo secco) nei colli piacentini.
Alta qualità e prezzi competitivi sono le due doti che nel tempo hanno fatto emergere la vitivinicoltura locale, basti pensare ai vini tipici fregiati del marchio di denominazione di origine controllata (D.o.c.) prodotti nelle diverse valli.
Tra questi si segnalano il Gutturnio, il Monterosso, il Trebbianino, il Bianco Valnure ed inoltre il Malvasia, l’Ortrugo, il Sauvignon, il Pinot, il Barbera, il Bonarda.
I più appassionati possono andare alla ricerca di vini come il Cabernet, il Merlot, il Dolcetto, il Riesling ed altri ancora.
L’attenzione che le comunità locali rivolgono alla produzione vinicola è reso evidente dalla diffusione delle feste dell’uva e del vino che nel periodo compreso tra settembre e la metà di ottobre rallegrano i pomeriggi festivi di numerosi centri vinicoli collinari; si passa dalla “Festa dell’Uva e del Vino” di Ziano e Montalbo a quella di Agazzano, dalla nota Sagra di Gropparello a quella di Bacedasco.

• Vitigni raccomandati
Uve bianche:
Bervedino, Moscato bianco, Muller Thurgau, Ortrugo, Pinot bianco, Riesling italico, Sauvignon,Trebbiano romagnolo.

Uve grigie: Pinot grigio.

Uve nere: Barbera, Bonarda piemontese, Cabernet franc, Cabernet Sauvignon, Croatina, Dolcetto, Merlot, Pinot nero.

• Vitigni autorizzati
Uve bianche: Chardonnay, Fortana bianca, Malvasia bianca di Candia aromatica, Verdea.


I VINI D.O.C. COLLI PIACENTINI

GUTTURNIO E GUTTURNIO CLASSICO
Colore rosso rubino, brillante di varia intensità, profumo caratteristico vinoso e sapore secco o abboccato, fresco giovane, tranquillo o vivace. Frizzante solo nella tipologia Gutturnio.
Servito alla temperatura ideale di 18° C; si accompagna a minestre e cani bianche. Gradi 12.

GUTTURNIO SUPERIORE
(E GUTTURNIO SUPERIORE CLASSICO)
Colore rosso rubino intenso, leggermente vinoso, asciutto, secco, fine, con caratteristiche organolettiche classiche e superiori, immesso al consumo dopo il 1° settembre dell’anno successivo alla vendemmia.
Servito alla temperatura ideale di 19-20° C, è ottimo con formaggi e carni rosse scelte e di maiale. Gradi 12.

BARBERA
Colore rosso rubino, profumo caratteristico, leggermente vinoso e tannico, sapido in corpo, asciutto, tranquillo o vivace o frizzante.
Servito alla temperatura ideale di circa 16°, si accompagna a paste asciutte, primi con sughi, bolliti e carni bianache. Gradi 11,5.

BONARDA
Colore rosso rubino e ciclamino intenso, vinoso, di corpo, profumo di mandorla caratteristico, tendenzial-mente amabile, anche secco o dolce, leggermente tannico, fresco, vivace o frizzante.
Servito alla temperatura ideale di circa 18° C, si accompagna con minestre; se dolce, particolarmente indicato con le fragole e la pasticceria. Gradi 11,5.

CABERNET SAUVIGNON
Colore rosso rubino, profumo caratteristico e gradevole, leggermente erbaceo, asciutto, secco lievemente tannico, particolarmente indicato all’invecchiamento conserva le sue migliori qualità mediamente per 3-4 anni.
Servito alla temperatura ideale di circa 18-19° C, è ottimo con ogni piatto a base di carne e formaggi piccanti. Gradi 13.

PINOT NERO
Colore rosso più o meno intenso, brillante, profumo di mandorla e frutti di bosco, secco, sapido, piacevole, tranquillo o talvolta vivace.
Servito alla temperatura ideale di circa 16° C, è ottimo con antipasti di frattaglie, pesce lesso, formaggi. Gradi 11,5.

NOVELLO
Colore rosso rubino, odeore caratteristico, vinoso e fruttato, sapore secco e abboccato, acidulo fragrante e fruttato, tranquillo, a volte vivace.
Servito alla temperatura ideale di circa 13-14° C, è ottimo con primi piatti e carni di maiale. Gradi 11.

ORTRUGO
Colore paglierino chiaro tendente al verdognolo, delicato, caratteristico, con retrogusto amarognolo asciutto, vivace o frizzante, anche spumante.
Servito alla temperatura ideale di circa 9° C, ottimo come aperitivo, vino da tutto pasto come spumante, si abbina ad antipasti magri, paste asciutte e risotti con salse e verdura. Gradi 11.

TREBBIANINO VAL TREBBIA
Colore paglierino o giallo chiaro, profumo gradevole, leggermente aromatico, vinoso, delicato, sottile, secco, leggermente vivace o frizzante, anche spumante.
Servito alla temperatura ideale di circa 10° C, si accompagna ad antipasti, salumi, minestre, verdure e pesci delicati. Gradi 11.

MONTEROSSO VAL D’ARDA
Colore paglierino o giallo leggermente dorato, profumo delicato, fine secco o amabile, vivace o frizzante, anche spumante.
Servito alla temperatura ideale di crica 10° C, si abbina ad antipasti, salumi, risotti, se amabile ai dessert. Gradi 11.

MALVASIA
Colore paglierino con riflessi verdognoli, profumo intenso e continuo, aromatico, armonico, secco o amabile o dolce, tranquillo o vivace o frizzante, anche spumante e passito.
Servito alla temperatura ideale di circa 10° C, si accompagna, se secco, a minestre, piatti a base di uova e zuppa di pesce, se dolce ideale con torte a pasta morbida e pasticceria. Gradi 10,5.

SAUVIGNON
Colore paglierino, anche intenso, delicato, sottile, fine, asciutto, sapori di fiori di campo, tranquillo o vivace o frizzante.
Servito alla temperatura ideale di circa 10° C, è ottimo con minestre e creme vellutate, piatti di pesce con salse bianche. Gradi 11.

VALNURE
Colore giallo paglierino, profumo caratteristico, gradevole, aromatico, sapore fresco, intenso tendenzialmente abboccato o amabile, vivace o frizzante.
Servito alla temperatura ideale di circa 10° C, si abbina ai salumi, frutta, dolci. Gradi 11.

CHARDONNAY
Colore giallo paglierino con sfumature verdognole, profumo fine e fruttato, gradevole e armonico, secco, fresco, asciutto caratteristico, vivace e talvolta frizzante, anche spumante.
Servito alla temperatura ideale di circa 10° C, è ideale con antipasti, piatti di pesce, fritture di mare, funghi e e formaggi delicati. Gradi 11.

PINOT GRIGIO
Colore paglierino, scarico o rosato, retrogusto sottile di rosa, secco, fresco, fine, vivace o frizzante, anche spumante.
Servito alla temperatura ideale di circa 10° C, si accompagna ad antipasti magri, persce fritto, torte salate, creme e salse bianche. Gradi 11.

PINOT SPUMANTE BIANCO O ROSATO
Colore paglierino più o meno intenso o rosato con profumo caratteristico delicato e fine, sapore variabile da extrabrut a brut, sapido, fresco.
Servito a temperatura ideale di 13° C. Ottimo come aperitivo, si accompagna piacevolmente al pesce. Gradi 11.

VIN SANTO
Colore giallo paglierino, dorato con profumo intenso, aromatico, caratteristico, etereo. Sapore secco o dolce, morbido, armonico, aromatico, tranquillo. Invecchiato per almeno 48 mesi a decorrere dal 1° novembre dell’annata di produzione delle uve, di cui almeno 36 mesi in recipienti di legno.
Servito a temperatura ideale di 13° C. Ottimo per dessert e meditazione. Gradi 16.

VIN SANTO DI VIGOLENO
Colore di variabile intensità dal dorato all’ambrato con profumo intenso, aromatico, caratteristico, di sapore dolce, armonico, pieno, corposo, vellutato; invecchiato almeno 60 mesi di cui minimo 48 in botti di legno a decorrere dal 1° novembre dell’annata di raccolta dell’uva.
Servito alla temperatura ideale di 13° C. Ottimo per dessert e meditazione. Gradi 18.

Schede correlate
La viticoltura piacentina
provincia di Piacenza
Consorzio Vini D.o.c. Colli Piacentini
provincia di Piacenza

In vino veritas
In vino veritas

rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,125 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK