Valle d'Aosta

Valle d'Aosta

meta di turismo internazionale

Situata nel cuore dell'Europa e circondata dalle più maestose vette alpine, la Valle d'Aosta è una delle principali mete del turismo internazionale. La più piccola delle regioni italiane (3.262 kmq.) e la meno popolata (118.000 abitanti), è il punto di incontro ideale fra mondo mediterraneo e quello centroeuropeo. Montagne altissime, ghiacci perenni (occupanti il 6/% della superficie territoriale), distese di pascoli, torrenti che scendono dai grandi ghiacciai, valli popolate da pittoreschi villaggi e borghi, città che hanno duemila anni di storia: tutto questo è racchiuso nel territorio della Val d'Aosta. Solcata dalla Dora Baltea e dai suoi affluenti, il paesaggio presenta ambienti naturali di imparagonabile bellezza, ricchi di antiche testimonianze stiriche ed artistiche. Storia e economia della Valle si sino sempre intersecate al ruolo che hanno ricoperto i valichi del Gran S. Bernardo (2.472 mt.) e del Piccolo S. Bernardo (2.188 mt.): Frequentata già nel 3000 a.C., abitata da Liguri e Celti, la sua prima popolazione indigena fu rappresentata dai Salassi, insediatisi nel II sec. a.C.e sconfitti dai Romani nel I a.C. dai Romani, attratti da una importante terra di collegamento per le Gallie e la Germania. fu così che nel 25 a.C. i Romani fondarono Augusta Praetoria, un castrum popolato allora da 9.000 abitanti. Nel V sec. Burgundi, Goti e Bizantini se ne disputarono il possesso, ma furono i Franchi ad ottenere il controllo della regione nel 575, sostituiti in seguito dai Carolingi e da numerose altre signorie feudali che si insediarono con le loro fortezze. Dall'XI sec. anche i Savoia si attestarono diritti sulla Valle; nel 1191 Tomaso I di Savoia concesse alla Val d'Aosta la “Carta Magna” delle franchigie e dei diritti, sancendo un'autonomia amministrativa e politica che venne mantenuta fino all'avvento della Rivoluzione Francese. Nel 1416 la Valle divenne un ducato, con autogoverno politico, diritto di autolegislazione mediante l'Assemblea degli Stati Generali convocata ogni due anni. nel 1536 l'Assemblea creò il Conseil des Commis, una giunta formata da 24 membri. Nel 1800 Napoleone attraversò con il suo esercito il Gran S. Bernardo espugnando il forte di Bard prima di giungere in pianura padana verso Marengo. Con il Regno d'Italia, la questione dell'autonomia regionale trovò il suo compimento, dapprima con il decreto del 7 novembre 1945 e definitivamente con lo Statuto speciale del 26 febbraio 1948, il quale attesta una particolare autonomia legislativa e amministrativa, nonchè vantaggi economici e fiscali alla Regione Valle d'Aosta.

Schede correlate
Cucina in valle d'Aosta
provincia di
La natura in Valle d'Aosta
provincia di
Le tradizioni in Valle d'Aosta
provincia di
Lungo le rive della Dora
provincia di Aosta
Turismo in Valle d'Aosta
provincia di Aosta
La tradizione Vinicola in Valle d'Aosta
provincia di
Il Canto popolare
provincia di
La routes des vins
provincia di
Sci in Valle d'Aosta
provincia di
Artigianato in Valle d'Aosta
provincia di Aosta
I monti della Valle D'Aosta
provincia di
La Valle d'Aosta e i suoi corsi d'acqua
provincia di
Sci di fondo in Valle d'Aosta
provincia di
Borghi della valle d'Aosta: Arnad
Arnad (AO)
Il Bacino Centrale della valle d'Aosta
provincia di Aosta
Itinerari in valle d'Aosta: Arvier
Arvier (AO)
Da Aosta a Courmayeur: Avise
Avise (AO)
Aymavilles e il castello
Aymavilles (AO)
Parco Nazionale del Gran Paradiso
provincia di
Arrampicata su ghiaccio in valle d'Aosta
provincia di
Il borgo fortificato di Bard
Bard (AO)
Centri della Valle d'Aosta: Chambave
Chambave (AO)
Canoa, kayak, rafting, hydrospeed e canyoning
provincia di
Itinerari in valle d'Aosta: Champdepraz
Champdepraz (AO)
Centri valdostani: Chatillon
Chatillon (AO)
Capitali del turismo nazionale: Courmayeur
Courmayeur (AO)
Colle del Piccolo San Bernardo
provincia di Aosta
Valle d'Aosta: Antagnod
Ayas (AO)
Challand Saint Anselme
Challand Saint Anselme (AO)
Challand Saint Victor
Challand Saint Victor (AO)
Champoluc: capoluogo della val d'Ayas
Ayas (AO)
Champorcher
Champorcher (AO)
Mete turistiche della valle d'Aosta: Cogne
Cogne (AO)
Centri della Valle d'Aosta: Allein
Allein (AO)
Antey Saint Andrè
Antey Saint Andre' (AO)
Centri della valle d'Aosta: Chamois
Chamois (AO)

catena del Gran San Bernardo in valle d'Aosta
catena del Gran San Bernardo in valle d'Aosta

Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,171 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK