Toscana: clima e ambiente

Toscana: clima e ambiente

dall'arcipelago alle alpi, foreste, rifugi faunistici e aree protette

Anche nelle condizioni climatiche la Toscana mette in evidenza quella che è la sua più tipica caratteristica geografica, cioè il fatto di rappresentare una regione intermedia tra l'Italia padana e l'Italia mediterranea. Il clima è quindi in linea di massima mite, ma non privo di connotazioni di continentalità; gli influssi marittimi del Tirreno si affiancano a quelli montani legati alle altitudini dell'Appennino. Così l'estate è fresca sui rilievi, ma molto calda e afosa nelle conche vallive (16 °C in media in luglio-agosto all'Abetone, che è a quota 1388 m; 25 °C a Firenze, con massime che raggiungono i 37 °C). L'inverno è mite nelle località situate lungo la pianura costiera, ma rigido nelle valli interne, con temperature prossime a quelle della Pianura Padana: si registrano i 9 °C in Versilia e i 4 °C a Siena o ad Arezzo. Tuttavia, per limitarsi agli ultimi anni, nel 1991 a Firenze si sono toccati i -17 °C; il capoluogo regionale ha in genere quasi 40 giorni all'anno con temperature al di sotto degli 0 °C. Le stagioni intermedie sono le più piovose; comunque la Toscana è, tra tutte le regioni d'Italia affacciate sul mar Tirreno, quella con minori precipitazioni. Le minime, sui 700 mm annui, si registrano nelle valli più interne, chiuse agli influssi dei venti umidi provenienti dal mare; le massime, sui 1500 mm annui, corrispondono ai versanti più elevati dell'Appennino e delle Alpi Apuane, che al contrario hanno un'azione "di cattura" dei venti umidi di origine atlantica. Coinvolta in un forte sviluppo economico, che privilegia l'industria e il turismo balneare di massa sulla costa, la Toscana ha problemi non indifferenti di inquinamento delle acque e dell'aria, e soffre inoltre di un grave dissesto degli alvei fluviali (a cominciare da quello dell'Arno) e dei versanti montani, frequentemente soggetti a frane. Tra le aree protette (parchi regionali, riserve naturali, oasi ecc.), si ricordano quelle della Maremma, dei monti dell'Uccellina, di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, dell'arcipelago toscano, delle foreste casentinesi, delle Alpi Apuane, della foresta dell'Abetone, nonché il rifugio faunistico di Orbetello.

Schede correlate
Toscana
provincia di Firenze
Astronomia in Toscana
provincia di Livorno
Toscana: il territorio
provincia di Firenze
Toscana: flora e fauna
provincia di Firenze
Toscana: l'economia
provincia di Firenze
Toscana: l'agricoltura
provincia di Firenze
Toscana: risorse minerarie e industrie
provincia di Firenze
Toscana è Turismo
provincia di Firenze
Toscana: popolazione e città
provincia di Firenze
Toscana: cenni storici
provincia di Firenze
Firenze: la città
Firenze (FI)
Funghi in Toscana
provincia di
Cucina popolare toscana
provincia di Firenze

pisa livorno grosseto siena arezzo firenze prato pistoia lucca massa
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,156 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK