Scavi in località S. Giovanni a Battipaglia

Scavi in località S. Giovanni a Battipaglia

le prime evidenze risalgono al Paleolitico

Per la sua strategica posizione geografica, tra la greca Poseidonia e l'etrusca Pontecagnano, e per la fertilità della Piana in cui è sita, Battipaglia è stata interessata da insediamenti umani fin da epoche remotissime.
Le evidenze archeologiche più antiche risalgono al Paleolitico, ma le tracce più cospicue si riferiscono ad età romana e sono state rinvenute in località S. Giovanni (zona cimitero).
In quest'area si sono rinvenuti i resti di una villa romana ed alcune sepolture non lontane da una strada basolata anch'essa databile ad età romana.
Della villa è stato individuato un pavimento in cocciopesto ed alcuni pilastrini in laterizi, ma dallo scavo archeologico, forse troppo frettoloso, non si sono riusciti ad individuare dati di studio importanti quali le fasi di insediamento e l'utilizzo della villa.
Dalla sua posizione si può ipotizzare che essa sia stata, in antico, un punto di di raccordo produttivo tra le colture impiantate sulla collina (oliveti e vigneti) e quelle impiantate in pianura (cereali).
Tra i reperti rinvenuti in quest'area vi erano frammenti ceramici risalenti ad età medioevale (ceramica a bande rosse) da cui si può dedurre una continuità di frequentazione del sito.
In base ad altro materiale affiorato dal terreno, l'ambito cronologico della villa romana si può ipotizzare si estendesse dal I sec. a.C. al III sec. d.C.
Le sepolture, più volte profanate, erano costituite da piccole fosse delimitate da muretti in pietra locale e laterizi uniti da malta, e intonacati.
La copertura delle sepolture era costituita da grandi tegole rinvenute frammentate e disperse nell'area archeologica.
Essendo stete già profanate prima dello scavo della Soprintendenza, le sepolture non hanno restituito alcun materiale anche se , essendo databili ad età romana sicuramente non contenevano molti oggetti, forse una moneta e qualche lucerna.
Tali tombe potrebbero essere collegate alla villa romana i cui abitanti avevano adibito l'area non distante dalla propria dimora a sepolcreto.
Infine la strada romana scavata in quest'area era costituita da grossi basoli, lunga circa 2 mt e delimitata ai due lati da una sorta di marciapiede.
Questa strada è stata da molti identificata come l'Annia Popilia che da Capua portava a Reggio Calabria e che fu costruita nel 123 a.C. dal console Caio Popilio Lena per controllare le popolazioni dell'interno.
Essa si staccava dalla Via Appia ed attraversava i territori interni della Campania passando dalle colline di Battipaglia per giungere prima ad Eburum (odierna Eboli) e poi continuare nella Valle del Tanagro e quindi a Polla.
Oggi, questa strada è stata distrutta dalle ruspe della cava adiacente alla zona archeologica.

copyright: www.battipagliaonline.com

Schede correlate
Centri campani: Battipaglia
Battipaglia (SA)
Battipaglia - ipotesi sul toponimo
Battipaglia (SA)
Complesso Monastico di S. Mattia a Battipaglia
Battipaglia (SA)
Castelluccio di Battipaglia
Battipaglia (SA)
Battipaglia e il Paso di S. Mattia
Battipaglia (SA)
La torre sul Tusciano a Battipaglia
Battipaglia (SA)
L'Arenosola a Battipaglia
Battipaglia (SA)
Le ville romane della fascia costiera di Battipaglia
Battipaglia (SA)
La chiesa di Santa Lucia a Battipaglia
Battipaglia (SA)
La chiesetta in località Aversana
Battipaglia (SA)
Il Castello Colonna
Battipaglia (SA)
Mitologia a Battipaglia: Hera, la moglie di Zeus
Battipaglia (SA)
Il battistero di S. Giovanni in Fonte
Battipaglia (SA)
Museo Nazionale dell'Agro-Picentino
Pontecagnano Faiano (SA)
La costa salernitana: Pontecagnano
Pontecagnano Faiano (SA)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Battipaglia


napoli salerno avellino benevento caserta
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Battipaglia


Arte e cultura
Attrazioni


esecuzione in 0,125 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK