San Fruttuoso di Camogli

San Fruttuoso di Camogli

una storia di duemila anni avvolge questo incantevole villaggio

Il villaggio di San Fruttuoso ha circa duemila anni. All’origine nel II secolo d.C., doveva essere un piccolo abitato, di cui si sono ritrovati alcuni manufatti; ma il suo nome risale all’VIII sec., quando il vescovo di Tarragona, Prospero, in fuga dalle incursioni arabe, approdò nella baia portando in salvo le ceneri di San Fruttuoso, primo vescovo di Terragona, martire e protettore dei naviganti, in onore del quale fu poi costruita la prima chiesa e il monastero. Danneggiata dalle incursioni saracene la chiesa fu ricostruita nel IX sec. dai Benedettini e completata nel 1275 con l’aggiunta della cupola e del campanile. Il complesso monumentale comprende, oltre alla chiesa, al monastero e ad un chiostro, il Sepolcro dei Doria, che ospitò le tombe dei membri della famiglia Genovese tra il 1275 e il 1305. Poco distante dal complesso abbaziale, sorge la torre di difesa fatta costruire da Andrea Doria nel ‘500. Nel 1915 un violento nubifragio danneggiò gravemente la chiesa e il campanile e i detriti, scivolati giù dalla montagna, formarono la spiaggia attuale, oggi mèta dei bagnanti. Gli stessi che arrivando dal mare, non possono fare a meno di osservare, sul fondo della baia, all’entrata del piccolo golfo, il famoso Cristo degli Abissi, protettore dei subacquei, una scultura di Guido Galletti calata in mare il 29 agosto 1954.
L’Abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte è uno dei monumenti più suggestivi per la collocazione naturale, intimamente legata fin dall’origine ad una fonte, tutt’ora sgorgante a pochi passi dal mare. Fonte sacra fin dal secolo scorso e mèta di pellegrinaggi, fu in seguito dimenticata. Solo di recente ne sono stati riscoperti gli antichi significati simbolici ed il ruolo cardine attorno a cui ruotò, tra il IX e il XII secolo, l’edificio di tutto il cenobio benedettino, con cupola della chiesa e campanile sovrapposto esattamente sulla sua verticale.

Orari di apertura Abbazia di San Fruttuoso: dicembre, gennaio, febbraio (solo festivi e prefestivi) ore 10-16; Marzo-aprile e ottobre: ore 10-16, da maggio a settembre ore 10-18. Chiuso tutti i lunedì non festivi e mese di novembre.

Per Informazioni, prenotazioni, visite guidate e adesioni rivolgersi al FAI: tel. 0185 772703 - 02 4815556.

Schede correlate
Itinerari in Liguria: Golfo Paradiso
provincia di Genova
L'Entroterra del Golfo Paradiso
provincia di Genova
Camogli
Camogli (GE)
Castello della Dragonara a Camogli
Camogli (GE)
Museo di Storia di Navigazione a Camogli
Camogli (GE)
Appuntamenti a Camogli
Camogli (GE)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Camogli


la spezia genova savona imperia
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Camogli


Attrazioni
Eventi e news


esecuzione in 0,328 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK