Risorse turistiche a Nord ovest Sardegna: Lago Coghinas

Risorse turistiche a Nord ovest Sardegna: Lago Coghinas

sci nautico, canottaggio, pesca sportiva, birdwatching

Creato nel 1927 dallo sbarramento del fiume più importante della provincia di Sassari, il lago del Coghinas è, per estensione e capienza, il secondo lago artificiale sardo. Il fiume Coghinas nasce sotto Punta Palai (Bolotana, Nu) e nel primo tratto, che scorre parallelamente alla catena montuosa del Marghine Goceano, viene chiamato Rio Mannu di Ozieri. Nella piana di Chilivani, ricevendo le acque del rio Mannu di Oschiri e del rio Mannu di Berchidda, assume la fisionomia fluviale acquisendo il nome di Coghinas. Dopo un percorso di circa 123 km. sfocia nel Golfo dell’Asinara. Per le sue caratteristiche idrografiche è considerato il fiume per eccellenza del Monte Acuto, elemento di unione di tutto il territorio: il suo percorso sinuoso ha formato la piana di Chilivani. Sebbene sia un invaso artificiale, realizzato per la produzione d’energia, il lago ha arricchito le diversità ambientali del Monte Acuto, rappresentando un habitat importante per numerose specie acquatiche e uccelli migratori che in inverno affollano in stormi le sue acque cristalline. Ma il Coghinas rappresenta anche un'importante risorsa economica: oltre che una risorsa idrica insostituibile, costituisce una notevole attrazione turistica. Sci nautico, canottaggio, pesca sportiva, birdwatching, sono le attività che il turista può praticare in tutte le stagioni, in un connubio tra sport e natura dall'indubbio effetto benefico. A tale scopo il Comune di Tula ha realizzato sulle rive del lago un’importante struttura turistico-sportiva nella quale è possibile non solo godersi una natura incontaminata, ma si possono praticare sport acquatici come la vela, il canottaggio, lo sci nautico, nonché lunghe e suggestive passeggiate a cavallo. Con una bella strada panoramica si raggiunge anche il moderno centro velico di Sa Panna, munito di un lungo pontile sede di molteplici attività sportive. Numerosi sono inoltre i sentieri che si addentrano in bellissimi paesaggi, come quelli offerti dal Monte Acuto, il quale per la sua grande diversità ambientale e il clima mite, è un luogo ideale per le attività all'aperto. L'inverno, altrove grigio, qui è adatto per una pedalata, per fare birdwatching, mentre in primavera, per colline e altipiani, profumi e colori fanno da cornice ad ogni escursione.

Schede correlate
Appuntamenti a Valledoria
Valledoria (SS)
Itinerari da Valledoria
Valledoria (SS)
Museo Archeologico di Viddalba
Viddalba (SS)
Sardegna: aeroporti e traghetti
provincia di
Visita a Valledoria e dintorni
Valledoria (SS)

Mappa Sardegna Cagliari Carbonia - Iglesias Medio Campidano Ogliastra Oristano Nuoro Olbia - Tempio Sassari
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,062 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK