Pesto alla genovese

Pesto alla genovese

trasforma una semplice pasta in un grande piatto

Antico, glorioso e indiscusso simbolo gastronomico di Genova nel mondo, la più vecchia ricetta a stampa che si conosca risale al 1848. Come tutte le invenzioni collettive che hanno una lunga storia si presenta con piccole varianti alla ricetta di base con le relative discussioni di legittimità. Il pesto si usa per condire trenette, lasagne, trofie, gnocchi di patate e lo si usa anche nel minestrone alla genovese. Il vecchio pestello in legno e il mortaio di marmo restano sempre il modo ideali per preparare un autentico pesto. Per preparare un buon pesto occorre mettere in un mortaio le foglie di basilico ben lavate con i formaggi grattuggiati (pecorino sardo, parmigiano), e schiacchiare le foglie con un po' di sale grosso e l'aglio. Infine aggiungere all'impasto olio d'oliva vergine ligure.

Schede correlate
Genova "La Superba"
provincia di Genova
Genova: itinerari tra Arte e Cultura
provincia di Genova
Visita al centro storico di Genova
provincia di Genova
Ospitalità e strutture di prestigio a Genova
provincia di Genova
Genova: fiere, eventi ed appuntamenti
provincia di Genova
Acquario di Genova
provincia di Genova
Genova - Wolfsoniana
Genova (GE)
Uffici turistici, IAT e altro
provincia di Genova
Musei, Palazzi, Gallerie d'arte...
provincia di Genova
La Passione per le spezie
provincia di
Genova parsimoniosa
provincia di Genova
La pasta prima di tutto e di tutti
provincia di
La Focaccia genovese
provincia di Genova
Sugo di carne alla genovese
provincia di Genova
Trenette col pesto alla genovese
provincia di Genova

la spezia genova savona imperia
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,140 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK