Pesca in Val Rendena

Pesca in Val Rendena

fiumi, laghi e corsi d'acqua

Il territorio del Parco Adamello Brenta, da il benvenuto anche al turista appassionato di pesca, permettendogli di immergersi nelle acque trasparenti e ben ossigenate che dai ghiacciai scendono verso valle dando vita ad una ricca fauna bentonica e alla pregiata specie dei salmonidi. Numerosi anche per questa pratica sportiva gli itinerari e il luoghi offerti dalla valle e gelosamente difesi da chi, irrispettoso delle buone regole, tenta un comportamento inquinante. Un ambiente pulito e piacevole che, sottolineato dal silenzio, può emozionare in ogni sua rivelazione.


Laghetto di Campiglio

Ideale per i pescatori più tranquilli, il laghetto artificiale di Madonna di Campiglio è situato nella bellissima Conca Verde e, alimentato dalle limpide acque del Sarca, ha una superficie di 14.000 mq. e una profondità di 2 mt.. Raggiungibile a piedi in pochi minuti dal centro d Madonna di Campiglio, la struttura è accessibile a tutti ed è munito di panche e servizi di ogni genere: biblioteca, servizio telefonico, sala audiovisivi, uffici del Consorzio di Campiglio, Sporting Club, Pesca e Tennis e un grande bar con solarium proteso verso il laghetto stesso. Dietro alla costruzione la Conca Verde, una porzione di verde adibita a giardino pubblico. Qui può pescare anche chi è sprovvisto di licenza governativa e il pescatore baby, purché in possesso di regolare permesso. Numerosi gli esemplari tra i quali salmerini e trote di ogni dimensione. Ogni domenica gare di pesca alla trota cui è possibile intervenire tramite iscrizione. Nel mese di agosto si svolgono pesca notturna fino alle ore 24.00.


Lago Nambino

Lago alpino, a soli 3 km. dal centro di Madonna di Campiglio, ha una profondità massima di 5 mt. e una superficie di 38.000 mq.. Per raggiungerlo si supera Madonna di Campiglio a circa 1 km. sulla sinistra, in direzione Piana di Nambino dove, tenendo la destra, si percorre una strada bianca per circa 200 mt., da qui per circa 20 minuti a piedi su un sentiero ben segnato e privo di pericoli fino al lago. Questo, alimentato dagli emissari dei laghi soprastanti, Lago Gelato, Serodoli e Nero, possiede acque con un buon grado di trasparenza dove è pescabile il salmerino alpino autoctono e trote lario anche di buone dimensioni. Possibile soggiornare in loco presso il Rifugio Nambino.


Torrente Sarca di Campiglio

Con origine dal Lago Nambino, il torrente scende verso valle attraverso il centro di Campiglio proseguendo fino alla confluenza nel Sarca di Nambrone. Accessibile solo nei tratti vicini al Laghetto di Campiglio fino al Lago Nambino, in esso si possono pescare trote fario autoctone di dimensioni medio piccole e nel periodo di semina trote fario seminate per il pronto pesca a cura dell'Associazione Alto Sarca. L'itinerario è suddivisibile in tre parti: la zona bassa, dai pressi del Laghetto di Campiglio risalendo per circa un km.; la seconda parte nella piana di Nambino per quasi un km. e l'ultima parte che sale fino al Lago Nambino, tratto sicuramente più difficoltoso e meno accessibile ma particolarmente entusiasmante per chi cerca la preda più astuta e di dimensioni più consistenti.


Torrente Sarca di Campiglio (tratto Mavignola)

Per raggiungerlo si può arrivare in macchina fino all'abitato di S. Antonio di Mavignola, oppure, arrivando dalla Val Rendena, dopo l'abitato di Carisolo, dove la strada comincia a salire; qui si giunge al bivio per la Val Brenta. Procedendo lungo una strada asfaltata, si scende per uno sterrato e si prosegue sulla destra fino ad arrivare al primo ponte dove scorre il torrente Sarca di Campiglio. Da qui si discende poiché la zona soprastante rimane inaccessibile. Tra le specie pescabili: trote fario sia autoctone che da semina nelle taglie piccole e adulte e alcuni esemplari di temoli.


Lago Ritorto

Il più vasto dei laghi appartenenti al gruppo dell' Adamello e della Presanella, ha una superficie di 76.000 mq. e una profondità massima di 20 mt.. L'accessibilità è migliore percorrendo la riva destra orografica e cioè mantenendo la sinistra del sentiero. Ideale per il pescatore che non teme le alte quote, il lago, che generalmente, si sgela solo alla fine di giugno, è ricco di trote fario, qualche esemplare di iridea, sanguinerole e piccoli ciprinidi.
Per raggiungerlo ci sono tre possibilità. La prima è seguire con la vettura lo stesso percorso per il Lago Nambino con la sola variante che una volta arrivati alla Piana di Nambino si prosegue fino alla Malga Patascoss. Da qui la strada prosegue all'interno del bosco; all'inizio sulla destra si imbocca la strada bianca che sale per circa 3 km. percorribile a piedi fino al Rifugio Pancugolo. Si continua poi lungo un sentiero e in circa 10 minuti si arriva al lago. La seconda indica che una volta arrivati alla Malga Patascoss si segue per la strada boschi va fino ad arrivare alla Malga Ritorto; da qui si prosegue a piedi per circa un'ora lungo un sentiero che arriva fino al congiungimento nei pressi del lago, con il sentiero che arriva dal Rifugio Pancugolo. Infine la terza soluzione è quella di usufruire della funivia che parte dal centro di Madonna di Campiglio, ma che non permette di arrivare al lago prima delle 8,30 del mattino; assicurarsi sempre degli orari.


Rio Vallesinella

Per raggiungerlo da Madonna di Campiglio si va in direzione Piazza Palù, dopo di che sempre dritti per circa 4 km. fino ad arrivare ad un grande parcheggio situato di fronte al Rifugio Vallesinella. Da qui si percorre un sentiero che arriva alle Cascate Basse e al relativo rifugio; qui il pescatore può già gettare la propria lenza, ma solamente nei giorni consentiti dal regolamento dell' Alto Sarca. In questa zona trote fario astute e di ottima qualità.


Rio Val d'Agola

Per raggiungerlo proseguire dal Sarca di Campiglio tratto di Mavignola seguendo le indicazioni Rifugio XII Apostoli per circa 2 km. fino ad arrivare ad un piccolo piazzale. Da qui, proseguendo a piedi, si può iniziare a pescare nel Rio Valagola che costeggia ]a strada che giunge all'omonimo lago. Le specie presenti comprendono trote di piccola taglia.


Torrente Sarca di Val Nambrone

Partendo da Madonna di Campiglio, in direzione Pinzolo, o provenendo dalla Val Rendena, prima del paesino di S. Antonio di Mavignola, si giunge al bivio per la Val Nambrone; una strada asfaltata sale per circa 3 km. e arriva fino alla piana della Val Nambrone da dove si scorgono le acque del Sarca di Nambrone. Il torrente percorre un falso piano per un paio di chilometri formando piccole e grandi buche dove è frequente la presenza della trota fario.


Lago Cornisello e Lago Cornisello Superiore

Per proseguire verso i laghi informarsi sulla percorribilità della strada al Rifugio Nambrone e attrezzarsi di abbigliamento adeguato per gli sbalzi termici. Questi laghi appartengono al gruppo montuoso della Presanella e permettono nelle belle giornate di sbizzarrirsi con le varie tecniche di pesca e libertà di movimento. Il Lago di Cornisello ha una superficie di 34.000 mq. e una profondità di 5 mt., mentre il Cornisello Superiore ha una superficie di 59.000 mq. con una profondità di 20 mt..


Torrente Sarca di Val Genova

Da Carisolo seguire le indicazioni per la Val Genova, mentre se si proviene dalla Val Rendena e superato Carisolo, prima dell'inizio della salita per Madonna di Campiglio si imbocca sulla sinistra la strada che porta in Val di Genova. Una strada asfaltata giunge fino al Rifugio Bedole. Dall'inizio dell'inverno fino a primavera inoltrata, la valle è percorribile solamente a piedi. Il Sarca di Val di Genova nasce dai ghiacciai dell' Adamello attraversando la valle per tutta la sua lunghezza. Le sue acque limpide accolgono una fauna ittica pressoché autoctona o proveniente da novellame selezionato e seminato dall' Associazione Pescatori Alto Sarca.


Laghi di Garzonè e di San Giuliano

Da Madonna di Campiglio raggiungendo il paese di Caderzone, o per chi sale da Tione, a 18 km. da Caderzone, si seguono le indicazioni Pozza delle Vacche e, salendo per circa 8 km., si raggiunge un ampio parcheggio. Si prosegue lungo una strada asfaltata per Malga Campo e da qui un sentiero fino ad arrivare al Lago San Giuliano e subito dopo al Lago Garzonè. Con una superficie di 52.000 mq. l’uno e 111.000 l’altro, e una profondità dai 2 ai l0 mt., i laghi presentano una fauna ittica costituita in prevalenza dal salmerino alpino e salmerino di fonte, nonchè da sanguinerole.


Fiume Sarca di Rendena

Lungo circa 15 km. e alimentato da vari affluenti, il fiume Sarca attraversa la Val Rendena. Le sue acque ospitano una notevole quantità di larve di friganee porta sassi o tricotteri e larve della pietra "le perle", stonefly, oltre alle comuni effimere. E' possibile pescare con buoni risultati lungo tutto il suo percorso e tra le specie presenti vi sono salmonidi del tipo trota fario, trota fario lacustre, marmorata, temoli europei e vaironi.


Rio Bedù di Pelugo

A metà valle è il primo affluente del Sarca a cui si accede dall'abitato di Spiazzo, prendendo la prima strada sulla destra del distributore, oppure risalendo da Tione a Spiazzo si imbocca sulla sinistra dopo il Ristorante Il Moleta. Entrati nella Valle di Borzago e arrivati al piano si incontra sulla sinistra un ponte sul torrente: da qui, sia a scendere che a salire, si possono sondare le buche nella speranza di fare abboccare qualche trota fario.


Rio Bedù di San Valentino

Da Vigo Rendena, come pure risalendo da Tione, si seguono le indicazioni per il Rifugio Ristorante Gork, arrivando a costeggiare il torrente. Al primo ponte si può immergere la lenza. Presenti fario selvatiche.

ulteriori informazioni e tecniche da utilizzare rivolgersi a: Associazione Pescatori Sportivi Madonna di Campiglio
tel. 0465/443170-441562 Associazione Pescatori Alto Sarca (Ufficio di Tione) tel. 0465/321051

Schede correlate
La Val Rendena
provincia di Trento
Caderzone nel cuore della Val Rendena
Caderzone terme (TN)
Itinerario artistico in Val Rendena
provincia di Trento
Darè in val Rendena
Dare' (TN)
Itinerari in mountain bike
Pinzolo (TN)
Passeggiate in Val Rendena
provincia di Trento
Ragoli in val Rendena
Ragoli (TN)
Itinerario storico turistico in Val Rendena
Pinzolo (TN)
Villa Rendena
Villa Rendena (TN)
Brevi note di Vigo Rendena
Vigo Rendena (TN)
Massimeno: il più piccolo paese del Trentino
Massimeno (TN)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Pinzolo


trento bolzano
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta
Elenco Provincie
Trentine


Bolzano
Trento



esecuzione in 0,281 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK