Perle della Costiera Amalfitana: Ravello

Perle della Costiera Amalfitana: Ravello

con prestigiosi edifici tra cui Villa Rufolo e Villa Cimbrone è Città della Musica

Ravello è un terrazzo aperto sul mare da cui si gode di uno scenario di bellezze e opere d’arte uniche al mondo. Si adagia tra la Valle del Dragone e la Valle del Reginna Minor, e si trova a 360 metri sul livello del mare. Lo spettacolo di questo incomparabile angolo di tranquillità e bellezza della Costiera è arricchito dalla presenza di due sontuose ville. Villa Rufolo è un gioiello d'arte, con le sue due torri di stile arabo-siculo-normanno, col suo chiostrino arabescato, con la famosa torre di Klingsor che domina lo splendido giardino. Fu proprio questa villa a dare lo spunto a Giovanni Boccaccio per una delle novelle del suo "Decamerone", e a far esclamare a Richard Wagner d'aver trovato il magico giardino di Klingsor. Villa Cimbrone, compendio di tutto l'incanto di Ravello, si staglia a strapiombo sulla collina sottostante e si affaccia sull'intero luminoso Golfo di Salerno: è costituita da un edificio con cortile e due torri e dalla cosiddetta cripta, una specie di loggiato aperto sul mare. Il belvedere, che si trova nella parte più avanzata dello sperone su cui sorge Ravello, è la parte più spettacolare del complesso. La Cattedrale presenta il famoso Pulpito in mosaico (opera del 1272 di Bartolomeo da Foggia) e le Porte di Bronzo (opera del 1179 di Barisano da Trani). La chiesa di S. Giovanni del Toro ha con un altro Pulpito ricoperto di mosaici (dell' XI secolo, dovuto ad Alfano da Termoli); la SS. Annunziata ora è sala congressi per i convegni organizzati dal Centro Universitario Europeo per i beni culturali. Il Convento fu fondato nel 1222 da S. Francesco d’Assisi, qui giunto per visitare le spoglie di S. Andrea. Da visitare anche la chiesa di S. Maria a Gradillo.
Il clima mite e la magnifica vegetazione sono elementi che, unitamente alle moderne strutture ricettive degli alberghi, contribuiscono a rendere Ravello un centro di soggiorno ideale, dalle caratteristiche inconfondibili. Ravello è tra le più importanti stazioni di cura, turismo e soggiorno: quella ravellese fu istituita già nel 1927.
Le più importanti frazioni sono: Torello, raggiungibile tramite la nazionale 373, la strada provinciale Ravello-Chiunzi o la comunale per Torello; Castiglione, raggiungibile mediante la SS 373; Sambuco e Lacco S. Martino, quest’ultimo a 800 mt. dal centro storico.

Come arrivare
A 23 km. dalla A3 NA-SA, con uscita casello di Angri. È raggiungibile anche tramite la SS 163 e tramite autobus di linea Amalfi-Scala-Ravello.

Schede correlate
Amalfi: capitale del turismo e della costa omonima
Amalfi (SA)
Atrani: un piccolo gioiello costiero
Atrani (SA)
Appuntamenti ad Atrani
Atrani (SA)
Lungo la Costa Amalfitana: Cetara
Cetara (SA)
Luoghi della Costa Amalfitana: Conca dei Marini
Conca Dei Marini (SA)
Turismo in Campania: Maiori
Maiori (SA)
Turismo in Costiera Amalfitana: Praiano
Praiano (SA)
Luoghi del turismo campano: Scala
Scala (SA)
La Costiera Amalfitana: Vietri sul mare
Vietri Sul Mare (SA)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

chiesa a Ravello
chiesa a Ravello

Comune di Ravello


napoli salerno avellino benevento caserta
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Ravello


Attrazioni
Eventi e news


esecuzione in 0,171 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK