Percorsi lungo il Po: Monticelli d'Ongina

Percorsi lungo il Po: Monticelli d'Ongina

visita al centro e alla Collegiata di Santa Maria delle Grazie

Km. da Piacenza 20
Altitudine 40
C.a.p. 29010
Guardia Medica tel. 0523.829455
Pronto Soccorso tel. 0523.820577
Municipio Via Vitt. Veneto, 4 tel. 0523.820441
Carabinieri tel. 0523.829469

E’ uno dei maggiori centri della provincia di Piacenza, situato sulla riva destra del Po a una decina di chilometri da Cremona. Di origine romana, fu feudo dei Visconti e degli Sforza, passò nel 1400 ai Pallavicino e a metà del 1600 ai Farnese. La sua struttura è ben ordinata, con una principale via fiancheggiata da portici ed intersecata da diverse contrade. L’espressione significativa e ben documentata della cultura e della civiltà monticellese, sono i musei della Rocca : il Museo Civico, gestito dalla pro loco, racoglie cimeli, manoscritti, ed opere di illustri concittadini del mondo culturale, artistico e storico; il Museo Etnografico del Po del Gruppo Culturale Mostre, è una vasta rassegna di oggetti che documentano la vita agricola e riveriasca locale; l’acquario del Po presenta le più svariate specie di pesce che popolano il grande fiume. Tappa d’obbligo è la Rocca, edificata dai marchesi Pallavicino risalente al 1400. Si presenta ancora possente e conserva sale nobili con soffitti decorati di affreschi allegorici, e prigioni che occupano i vani superiori dei torrioni. Vera perla dell’edificio è la Cappellina di Corte, autentico gioiello d’arte quattrocentesca con affreschi dei pittori Bonifacio e Benedetto Bembo. Numerose sono le opere pittoriche. Vi hanno lavorato illustri maestri del XV e XVI secolo; pregevoli sono anche gli stucchi seicenteschi di Domenico Retti, gli altari in marmo e gli arredi sacri. Merita una visita anche la Basilica, eretta nella seconda metà del 1400 da Mons. Carlo Pallavicino, feudatario del luogo e vescovo di Lodi. Le sue linee architettoniche, originariamente di stile gotico-lombardo, furono notevolmente modificate nel 1600. E’ a forma di croce latina a tre navate, ricca di pregevoli opere pittoriche ed è dedicata a San Lorenzo martire. Fu nel 1942 che Pio XII la elevò al grado di Basilica. tra i prodotti agricoli emerge il tipico aglio di cui Monticelli si vanta di essere la “capitale” e che caratterizza la fiera annuale della prima domenica di ottobre.

Schede correlate
Cenni storici di Monticelli d’Ongina
Monticelli D'Ongina (PC)
Itinerari naturalistici nella piana piacentina
provincia di Piacenza
Il Po nel piacentino
Piacenza (PC)
Le Terre del Magnifico - Monticelli d'Ongina
Monticelli D'Ongina (PC)
Lungo il Po
provincia di Piacenza
Itinerari nella piana piacentina: Caorso
Caorso (PC)
Lungo il Po: Castelvetro Piacentino
Castelvetro Piacentino (PC)

la Rocca di Monticelli d'Ongina
la Rocca di Monticelli d'Ongina
particolare del torrione della Rocca di Monticelli d'Ongina
particolare del torrione della Rocca di Monticelli d'Ongina
l'imponente Rocca di Monticelli d'Ongina
l'imponente Rocca di Monticelli d'Ongina

Comune di Monticelli D'Ongina


rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Monticelli D'Ongina


Attrazioni


esecuzione in 0,093 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK