Pedalando per i castelli del Ducato di Parma e Piacenza

Pedalando per i castelli del Ducato di Parma e Piacenza

tanti itinerari per gli amanti delle due ruote

Delizia per i fan del pedale, le strade del parmense, con splendidi, interminabili rettilinei, dolci pendii di collina e ardui tornanti pre-appenninici immersi nel verde dei boschi, sono un invito irresistibile che tutti i weekend viene raccolto da centinaia di “bike riders”. Nel giro di pochi chilometri il paesaggio varia, offrendo a principianti ed esperti dei due sessi tutti gli elementi per un divertente e completo allenamento. Se poi alle valenze salutistiche si aggiungono quelle culturali, allora la gita diventa un’occasione da non perdere. Pedalare nel verde e vedere apparire in lontananza un castello, che si fa pian piano più vicino, è un’esperienza unica… proprio come questa offerta dall’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza: una “due giorni” in bicicletta (ma l’itinerario può essere percorso anche in auto). Un magic “tour” senza maglia rosa per i vincitori e senza tappe a cronometro, ma altrettanto entusiasmante e ricco di sorprese. Che dire di 170 divertentissimi chilometri tra castelli, borghi, boschi e itinerari alternativi, alla ricerca di sensazioni mai provate prima? Cinque, magnifiche ore (escluse ovviamente soste e visite) da spendere in una full immersion tra gli angoli più belli d’Italia, alle porte della food valley padana e a due passi dai gioielli dell’enogastronomia locale. E, quel che più conta, uno straordinario itinerario, studiato per i moderni cavalieri in sella alle due ruote, che porta ai Castelli del Piacentino alcuni tra i meglio conservati d‘Europa, vanto e memoria storica del nostro Paese. Tutto ciò che serve è una buona bicicletta dotata di cambio di marcia (e di freni efficienti!), e di un minimo di allenamento per … non farsi stroncare dal fiatone. Il resto è affidato alle meraviglie che sorgono tra le curve dolci delle colline, e i lunghi rettilinei in pianura. Partendo da Fidenza (PR) e proseguendo verso il piacentino attraverso il Parco fluviale dello Stirone si arriva al borgo di Vigoleno (PC), giunto intatto fino ai giorni nostri. L’imponente mastio domina il feudo che appartenne alla famiglia Scotti. Dopo pochi chilometri di discesa e risalita tra le colline si arriva a Castell’Arquato (PC), città d’arte dove si erge la maestosa Rocca Viscontea, eretta a metà del Trecento. Passando per Podenzano e proseguendo verso est ecco invece profilarsi l’inconfondibile Castello di Rivalta (PC), sulle rive del fiume Trebbia e da sette secoli proprietà della famiglia Landi-Zanardi-Landi di cui è ancora residenza. E non troppo lontano sorge il Castello di Agazzano (PC), un gioiello la cui Rocca del XIII secolo fonde l’austerità medievale con l’eleganza della dimora rinascimentale. Proseguendo lungo strade strette di campagna si arriva poi al Castello di Paderna (PC), elegante dimora fortificata protetta da torri quadrate e da un doppio ponte levatoio, oggi Azienda agricola biologica. A pochi chilometri si trova Chiaravalle, con la sua splendida Abbazia cistercense. Ancora un piccolo sforzo, per poi ritornare a Fidenza. Vivono, questi manieri, per gli eventi culturali che si celebrano sotto le volte affrescate e nelle ampie sale che un tempo custodivano le ricchezze dei potenti. Vivono, infine, per il grande richiamo enogastronomico di queste zone, dove tradizione e genuinità sono tenute più che mai nella massima considerazione. Amore, buona tavola e tanto movimento in bicicletta oltre a soste culturali lungo il percorso: Oratorio di Vigoleno, Museo Geologico di Castell’Arquato, Batistero e Chiesa di San Giovanni a Vigolo Marchese, Abbazia Cistercense di Chiaravalle e per chi non si accontenta c’è la possibilità di trascorrere “una notte da re” anche nei castelli: al Castello di Vigoleno****, al Conservatorio Villaggi (Castell’Arquato), alla Torre di San Martino (Rivalta), a Villa Tavernago****(Agazzano) e al Palazzo della Commenda (Chiaravalle della Colomba).

Per informazioni rivolgersi all’Associazione Castelli del Ducato di Parma & Piacenza - Club di Prodotto tel. 0521- 829055/823221
Sito web: www.castellidelducato.it e-mail: info@castellidelducato.it

Schede correlate
A banchetto con il Conte Orazio
Gazzola (PC)
A Castell'Arquato banchetto con Gregorio X e Giovanni il Templare
Castell'Arquato (PC)
A pranzo con templari e cistercensi
Alseno (PC)
A tavola sotto le stelle
Gropparello (PC)
Banchetti medievali, danze, teatro in notturna...
provincia di Piacenza
Compiano e il suo castello ghibellino
Compiano (PR)
Delizie conviviali al Castello di San Pietro in Cerro
San Pietro In Cerro (PC)
Due giorni per castelli al volante di una spider anni ‘60
provincia di Piacenza
Frutti antichi al Castello di Paderna
Pontenure (PC)
I colori dell’autunno sulle tavole di Vigoleno
Vernasca (PC)
In camper sulle strade di rocche e manieri
provincia di Piacenza
In tavola con cibi e bellezze d’altri tempi
provincia di Piacenza
La cena del vin santo al borgo di Vigoleno
Vernasca (PC)
Notti all'insegna dello sfarzo cortigiano
provincia di Piacenza
Notti da Re tra antiche mura
provincia di Parma
Rocca d'Olgisio sapori cantori, amori e lieti calici
Pianello Val Tidone (PC)
Rocche, giardini, oasi biologiche, erbe officinali, aromaterapia, mercatini...
provincia di Piacenza
Storia e gastronomia nei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza
provincia di Piacenza
Tour emiliano all’insegna della bellezza e del romanticismo
provincia di Piacenza
Itinerari sull'Appennino parmense: Bardi
Bardi (PR)
Appennino Parmense
provincia di Parma

rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,140 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK