Palermo verde: il Parco della Favorita

Palermo verde: il Parco della Favorita

3 km a Nord, lungo viale Diana, ai piedi del monte Pellegrino

Situato ai piedi del monte Pellegrino, si tratta di un grande parco creato nel 1799 da Ferdinando III il Borbone quando le truppe napoleoniche lo cacciarono da Napoli (dove era re con il nome di Ferdinando IV). Il parco divenne la riserva di caccia del re che vi fece costruire anche una residenza, la divertente palazzina cinese, un edificio dalle curiose forme e decori esotici progettata da Marvuglia. La costruzione adiacente, nello stesso stile è composta attorno ad una deliziosa corte su cui si affacciavano le cucine (collegate al palazzo tramite un passaggio sotterraneo) era adibito alla servitù ed oggi ospite il Museo G. Pitrè.

Schede correlate
Chiesa di S. Spirito o dei Vespri a Palermo
Palermo (PA)
Chiesa di San Giovanni dei Lebbrosi a Palermo
Palermo (PA)
Città nuova a Palermo: Villino Florio
Palermo (PA)
Da Palermo al monte Pellegrino
provincia di Palermo
Edifici di Palermo: Villa Trabia
Palermo (PA)
Itinerari a Palermo: da Via Roma al Capo
Palermo (PA)
Museo Etnografico Pitrè a Palermo
Palermo (PA)
Palazzi a Palermo: Albergo delle Povere
Palermo (PA)
Palazzo e Parco d'Orleans a Palermo
Palermo (PA)
Palermo ricorda: Albero di Falcone
Palermo (PA)
Palermo: catacombe dei Cappuccini
Palermo (PA)
Santuario di S. Maria del Gesù a Palermo
Palermo (PA)
Scorci di Palermo: Ponte dell'Ammiraglio
Palermo (PA)
L'Orto Botanico di Palermo
Palermo (PA)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Palermo


palermo messina enna catania siracusa ragusa caltanissetta agrigento trapani
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,171 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK