Museo di Santa Maria sul Prato (della Misericordia)

Museo di Santa Maria sul Prato (della Misericordia)

nell'abitato di San Casciano

La Chiesa di Santa Maria in Prato o della Misericordia, fu costruita in stile gotico toscano nel 1304 e terminata nel 1335, dai Padri Domenicani di Santa Maria Novella di Firenze. L'edificio si trova all'interno dell'abitato di San Casciano, a lato della 'Porticciola' o Porta al Prato, l'unica porta superstite dell'antica cerchia. Nel '500 fu completamente trasformata e nel '600 fu ceduta alla locale Arciconfraternita della Misericordia fondata nel 1631; danneggiata dagli ultimi conflitti è stata in seguito restaurata. All'interno si trova il Museo della Misericordia, istituzione che detiene un importante patrimonio di opere d’arte, raccolte nel corso del tempo dalla Compagnia della Misericordia, cui il complesso fu ceduto nel XVIII secolo.
La struttura architettonica della chiesa presenta l'interno costituito da una sola navata con quattro altari laterali appesantiti, nel corso della ristrutturazione cinquecentesca, da sovrastrutture in pietra serena; la cappella centrale è introdotta da un arco trionfale ogivale tipicamente gotico.

Fra i pezzi più preziosi esposti in chiesa ci sono: il Crocifisso su tavola di Simone Martini (1321-1325 ca.); il pergamo decorato di bassorilievi Annunciazione e Santi di Giovanni di Balduccio da Pisa (1336-1339); tre tavole di Ugolino di Nerio da Siena raffiguranti una Madonna col Bambino (collocata sull’altare maggiore), San Pietro Apostolo e San Francesco d’Assisi, tutte riferibili alla seconda metà del XVI secolo; due tele cinquecentesche di Rutilio Manetti che rappresentano San Lorenzo e San Tommaso d’Aquino e una Crocifissione di Gesù, su tela trecentesca, opera firmata da Jacopo Vignali. Nella lunetta in alto, sotto l'arco trionfale, Madonna e Angeli di scuola fiorentina del '400; alla parete destra Crocifisso ligneo della prima metà del '400 di scuola donatelliana; al secondo altare di sinistra, Morte di S. Carlo Borromeo, tela attribuita al Gigoli; Madonna col bambino, angelo e santi, di Taddeo Gaddi o di un suo discepolo senese del 1300; al primo altare di sinistra, Madonna del rosario di Matteo Rosselli; una Madonna col bambino e santi attribuibile a Bartolomeo della Porta.

Via Morrocchesi
tel. 055.8229558

Schede correlate
Pieve di Santo Stefano a Campoli
San Casciano In Val di Pesa (FI)
Chiostro Grande nella Chiesa di S. Maria Novella
Firenze (FI)
Chiostro Grande di S. Trinita
Firenze (FI)
Museo d'Arte Sacra
San Casciano In Val di Pesa (FI)
Sacro Cuore
Firenze (FI)
Chiesa di San Giovanni Battista
Firenze (FI)
Basilica di Santa Croce
Firenze (FI)
Chiesa di San Giuseppe
Firenze (FI)
Abbazia di S. Salvatore e S. Lorenzo
Firenze (FI)
Chiesa della Sacra Famiglia
Firenze (FI)
Palazzo Arcivescovile
Firenze (FI)
Chiesa di Santa Maria de' Ricci
Firenze (FI)
Chiesa di S. Giovanni Battista
Campi Bisenzio (FI)
Chiesa di S. Maria del Carmine
Firenze (FI)
chiesa S. Piero in Palco
Firenze (FI)
La chiesa e il convento di San Marco
Firenze (FI)
Chiesa Santa Maria Maggiore
Firenze (FI)
Arciconfraternita della Misericordia
Firenze (FI)
Chiesa di S. Piero Scheraggio
Firenze (FI)

pisa livorno grosseto siena arezzo firenze prato pistoia lucca massa
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,140 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK