Le Terre del Magnifico - Castelvetro Piacentino

Le Terre del Magnifico - Castelvetro Piacentino

terra di palafitte in seguito dominata da Etruschi e Galli

Con Castelvetro ci spostiamo nel settore del Piacentino che gravita, per motivi geografici, sulla città di Cremona e la storia, in tal senso, ne offre ampie prove. Il suo nome deriva dal latino "Castrum Vetus", Castel Vecchio, passato attraverso la forma dialettale "Castelvedar", italianizzato poi in Castelvetro. Insediata fin da tempi molto antichi, fu prima terra di palafitte e poi abitata dagli Etruschi e dai Galli.
Nel sec. VI giunse poi l'invasione gallica. Il primo documento risultato autentico sulle origini di Castelvetro è datato 966. Si racconta che, attorno al secolo IX, queste terre furono donate da Carlo Magno al vescovo di Cremona, che forse vi esercitava da tempo più antico diritti di fatto.
Nel XII secolo hanno inizio le lotte fra i cittadini e il vescovo; questi, che da molto tempo esercitavano diritti sulle terre dell'Oltrepò lungo il fiume, dette "Communie", cercavano di allargare i loro poteri investendo altri cittadini di altre terre, mentre il vescovo cercava di mantenere i suoi diritti feudali. Nel 1144 un diploma imperiale concesse ai cittadini cremonesi i diritti sui "Communia" sulle due rive del Po.
E' il riconoscimento del Comune di Cremona ormai costituito con il suo centro a Cittanova e la sua chiesa a S. Agata. Castelvetro ha un territorio che comprende le frazioni di Croce S. Spirito e verso il parmense San Giuliano e S. Pedretto. Da vedere la Chiesa di S. Giovanni Battista, riedificata nel Settecento, che presenta al suo intemo un prestigioso dipinto intitolato "l'Assunta" del 1566 eseguito da Vincenzo Campi. Interessante inoltre il Palazzo del Comune innalzato nel 1912 su progetto di Arnaldo Meazza con chiare caratteristiche neogotiche. Nessuna traccia invece del castello e nemmeno della chiesa che diede il nome alla piccola frazione di Croce Santo Spirito, un tempo appartenuta a Cremona. La sua economia ha registrato un enorme sviluppo per l’attività commerciale; una notevole realtà sono comunque le piccole e medie industrie e l’agricoltura con una rilevante produzione frutticola.

Schede correlate
Itinerari naturalistici nella piana piacentina
provincia di Piacenza
Le Terre del Magnifico
provincia di Piacenza
Le Terre del Magnifico - Fiorenzuola d'Arda
Fiorenzuola D'Arda (PC)
Le Terre del Magnifico - Alseno
Alseno (PC)
Le Terre del Magnifico - Fidenza
Fidenza (PR)
Le Terre del Magnifico - Zibello
Zibello (PR)
Le Terre del Magnifico - Roccabianca
Roccabianca (PR)
Le Terre del Magnifico - Busseto
Busseto (PR)
Le Terre del Magnifico - Besenzone
Besenzone (PC)
Le Terre del Magnifico - Cortemaggiore
Cortemaggiore (PC)
Le Terre del Magnifico - S. Pietro in Cerro
San Pietro In Cerro (PC)
Le Terre del Magnifico - Villanova d'Arda
provincia di Piacenza
Le Terre del Magnifico - Monticelli d'Ongina
Monticelli D'Ongina (PC)
Lorenzo Il Magnifico
provincia di Piacenza
La malattia di Lorenzo il Magnifico
provincia di Piacenza
Leone X, figlio di Lorenzo il Magnifico
provincia di Roma
Lungo il Po
provincia di Piacenza
Lungo il Po: Castelvetro Piacentino
Castelvetro Piacentino (PC)

scorcio del Palazzo Comunale di Castelvetro Piacentino
scorcio del Palazzo Comunale di Castelvetro Piacentino

Comune di Castelvetro Piacentino


rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Castelvetro Piacentino


Attrazioni


esecuzione in 0,155 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK