La Val Tidone

La Val Tidone

itinerario comprendente la Val Luretta

Con la minore Val Luretta, la Val Tidone occupa la parte sud occidentale del territorio piacentino e si raggiunge percorrendo l'autostrada dei vini fino a Castel San Giovanni, o la statale Emilia Pavese che conduce a Voghera e a Tortona, oppure da San Nicolò a Trebbia deviando verso sud ovest in direzione Borgonovo. Il Tidone nasce dal versante nord del Monte Penice e scorre per un tratto in provincia di Pavia. Sbarrato da una poderosa diga costruita negli anni '20 al Molato di Nibbiano, a valle bagna le località di Caminata, Mottaziana di Borgonovo, Pontetidone tra Sarmato e Rottofreno, sfociando nel Po a Veratto di Sarmato, dopo una corsa di oltre 45 km.. Come in tutto il piacentino anche in questa valle si ergono castelli e rocche a testimonianza del valore storico e artistico che il territorio ha rivestito nel corso dei secoli. Le prime notizie risalgono al Mille, quando la valle apparteneva a sette monasteri, come quelli di San Colombano, di San Savino di Piacenza e di San Sempliciano di Milano. Nel XIV secolo l'ovest piacentino fu dominio degli Scotti e successivamente dei Visconti. Nel 1378 il duca Gian Galeazzo Visconti nominò signore della Rocca d'Olgisio il condottiero Jacopo Dal Verme. Nel XV secolo la signoria della Val Tidone passò agli Sforza e poi agli Arcelli; nel secolo successivo la valle venne occupata in successione dai francesi, dai papalini, dai duchi Farnese e quindi dai Borboni nel 1749. Nel '700 la Val Tidone soffrì l'invasione e i combattimenti fra austro-sardi e franco-ispani, dei francesi di Napoleone e degli austro-russi. Tramontato l'impero francese napoleonico, la valle fu percorsa dalla duchessa Maria Luigia d'Austria. La Val Tidone comprende le località di Agazzano, Borgonovo, Caminata, Castel San Giovanni, Gazzola, Nibbiano, Pecorara, Pianello, Piozzano, Rottofreno, Sarmato, Ziano.

Schede correlate
Associazione La Strada dei Mulini
Pianello Val Tidone (PC)
De Andrè in chiave jazz
Castel San Giovanni (PC)
La Strada dei Mulini
Nibbiano (PC)
Castel San Giovanni ieri e oggi
Castel San Giovanni (PC)
Gragnano Trebbiense: cenni di storia
Gragnano Trebbiense (PC)
Itinerario naturalistico in val Tidone
Pianello Val Tidone (PC)
La chiesa parrocchiale di Sarmato
Sarmato (PC)
La Rocca d'Olgisio
Pianello Val Tidone (PC)
Piozzano: ieri e oggi
Piozzano (PC)
Valli piacentine: Val Luretta
provincia di Piacenza
Itinerari in Val Tidone: Caminata
Caminata (PC)
Itinerari extraurbani piacentini
provincia di Piacenza
Castelli in Val Tidone
provincia di Piacenza
Castelli in Val Luretta
provincia di Piacenza
Agazzano in val Luretta
Agazzano (PC)
Visita nel piacentino: Borgonovo Valtidone
Borgonovo Val Tidone (PC)
Diga del Molato a Caminata
Caminata (PC)
Teatro Giuseppe Verdi a Castel San Giovanni
Castel San Giovanni (PC)
Gragnano Trebbiense: fra Trebbia e Tidone
Gragnano Trebbiense (PC)
Nibbiano e i suoi castelli
Nibbiano (PC)
Pecorara e il Giardino alpino
Pecorara (PC)
Pianello Val Tidone e la piccola Valle del Chiarone
Pianello Val Tidone (PC)
In giro per le colline piacentine: Piozzano
Piozzano (PC)
Centri della provincia piacentina: Rottofreno
Rottofreno (PC)
Sarmato: cenni di storia
Sarmato (PC)
Ziano Piacentino: una vocazione per la viticoltura
Ziano Piacentino (PC)

la rocca di Castelnuovo Valtidone
la rocca di Castelnuovo Valtidone

Comune di Borgonovo Val Tidone


rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Borgonovo Val Tidone


Attrazioni
Territorio


esecuzione in 9,765 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK