Il castello di Sabbionara d'Avio

Il castello di Sabbionara d'Avio

a custodia della bassa Valle Lagarina

Venendo da Verona il primo castello che si incontra è quello di Sabbionara d'Avio, posizione fortificata antichissima, a custodia della bassa Valle Lagarina e del borgo di Avio. Per secoli fu feudo dei Castelbarco, nel 1441, con la giurisdizione dei Quattro Vicariati (Ala, Avio, Mori e Brentonico) il castello passò per testamento dai Castelbarco ai Veneziani, che lo ampliarono e lo sopraelevarono. Solo nel Seicento, dopo essere stata anche del Principe Vescovo tridentino, la fortezza tornò ai Castelbarco che, a partire dal 1812, purtroppo, lo smantellarono sistematicamente per abbellire la loro nuova dimora di Loppio. Il castello è formato da varie parti, raccolte all'interno di una zona recintata, su un pendio alla periferia del borgo di Avio. Sul culmine svetta il mastio, robusto, con i muri di ottima fattura, e di pianta trapezoidale a spigoli arrotondati. Probabilmente è anteriore al resto delle costruzioni, dovuto ad un vasto lavoro di recupero nei primi anni del 1300, dopo che il castello era stato messo a fuoco da Bartolomeo della Scala. Accanto alla torre cbe termina con il campaniletto per la Campana del Giudizio si trovano i resti del Palazzetto Baronale. Vi sono ancora: la Torre della Picadora, detta così perchè qui venne impiccato qualche condannato (il castello fu alla ribalta delle cronache per alcuni celebri processi contro presunte streghe), trasformata oggi in residenza, e la Casa delle Guardie, architettonicamente poco appariscente ma ricca invece e preziosa per gli affreschi profani trecenteschi che la decorano. Un altro ciclo pittorico si trova nella "Camera dell' amore" all'ultimo piano del mastio. Dal 1977 il castello è di proprietà del F.A.I. Fondo per l'Ambiente Italiano che ha realizzato, in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, una delicata e intelligente opera di restauro. Oggi è interamente visitabile.
Accesso: da Sabbionara d'Avio, per ripida strada fino al parcheggio ai piedi del castello, da qui in pochi minuti al portale d'ingresso.
E' aperto tutto l'anno, escluso gennaio. Chiuso lunedì.
Informazioni: Tel. 0464 684453.

Schede correlate
Dintorni di Ala: Chizzola
Ala (TN)
Il castello di Rovereto
Rovereto (TN)
La bassa Val Lagarina: Ala
Ala (TN)
Cenni storici della Val Lagarina
Rovereto (TN)
Dintorni di Avio: Borghetto
Avio (TN)
Dintorni di Avio: Castel Chizzola
provincia di Trento
Centri della bassa Val Lagarina: Avio
Avio (TN)
La bassa Val Lagarina: Sabbionara
Avio (TN)
Lungo la bassa val Lagarina: Vò Sinistro
Avio (TN)
Da Trento a Rovereto: Castel Beseno
Besenello (TN)
Dintorni di Calliano: Castel Pietra
Besenello (TN)
Castello del Buonconsiglio
Trento (TN)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Avio


trento bolzano
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta
Elenco Provincie
Trentine


Bolzano
Trento

categorie schede turistiche
a Avio


Attrazioni


esecuzione in 0,093 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK