Costa Amalfitana

Costa Amalfitana

Salerno, Cetara, Maiori, Tramonti, Minori, Amafi, Atrani, Vietri, Ravello, Scala, Conca di Marini, Furore, Praiano, Positano, Corbara, Sant’Egidio

COSTA D’AMALFI
“... una terra di là dal mare, dove s’incontran l’onde colle montagne”. (Longfellow)
La Costa d’Amalfi, rappresentata geograficamente dal territorio peninsulare situato tra il golfo di Napoli e quello di Salerno, inizia a Vietri sul Mare ed arriva oltre Positano estendendosi su circa cinquanta chilometri di strada (SS 163 “Amalfitana”). Il paesaggio è caratterizzato da un perfetto connubio tra mare e monti, ricco di baie ed insenature, spesso accessibili solo dal mare come la splendida grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini ed il Fiordo di Furore. Il territorio è fortemente ripido ed in alcuni tratti precipita a mare, dove la natura è quasi incontaminata, come l’oasi di Vallone di Porto, 3 km. prima di Positano. Ogni tornante e ogni angolo permette di scoprire paesaggi spettacolari, tanto da spingere il turista ad un’estasi contemplativa. La ricca e gloriosa storia della Repubblica Amalfitana, la ricchezza dei monumenti, la peculiarità dei terrazzamenti coltivati a limoni e viti, vanno ad arricchire le motivazioni per una visita alla Divina Costiera, dove gli stessi abitanti, ispirati da questo contorno da sogno, esprimono la loro sensibilità e la loro creatività nell’artigianato, con la lavorazione della carta, della ceramica, delle ceste di castagno, del ferro battuto, della “moda a Positano”, dando vita a pezzi di rara fattura. Tredici dei comuni che costituiscono la Penisola Amalfitana si dispiegano sul versante salernitano dei Monti Lattari: Positano, Praiano, Furore, Conca dei Marini, Amalfi, Ravello, Scala, Tramonti, Atrani, Minori, Maiori, Cetara, Vietri sul Mare; mentre Corbara e Sant’Egidio del Monte Albino sono posti lungo il crinale del Valico di Chiunzi, che disegna uno dei percorsi storici del territorio Amalfitano. L’area è occupata dall’unità ambientale dei Monti Lattari, formazione di natura calcarea, interessata da fenomeni di carsismo, che raggiunge l’altitudine di 1.425 m. con il rilievo più elevato, il Monte S. Angelo a Torre Pizzi. I Monti Lattari sono riferimento di un parco regionale non ancora delimitato.


Schede correlate
da visitare a Positano
Positano (SA)
informazioni e dati Costa Amalfitana
provincia di Salerno
Moda Positano
Positano (SA)
Prodotti tipici Costa Amalfitana
provincia di Salerno
Atrani: un piccolo gioiello costiero
Atrani (SA)
Atrani Itinerari
Atrani (SA)
Appuntamenti ad Atrani
Atrani (SA)
Lungo la Costa Amalfitana: Cetara
Cetara (SA)
Itinerari da Cetara
Cetara (SA)
Appuntamenti a Cetara
Cetara (SA)
Specialità di Cetara: La colatura di alici
Cetara (SA)
Positano
Positano (SA)
Itinerari in Positano
Positano (SA)
Manifestazioni a Positano
Positano (SA)
Moda Positano
Positano (SA)
Visita a Salento
Salento (SA)
Itinerari a Scala
Scala (SA)
La Costiera Amalfitana: Vietri sul mare
Vietri Sul Mare (SA)
Itinerari nella provincia di Salerno: Stio
Stio (SA)
Il giovane comune di Bellizzi
Bellizzi (SA)
Comuni del salernitano: Castel San Giorgio
Castel San Giorgio (SA)
Itinerari a Giffoni Valle Piana
Giffoni Valle Piana (SA)
Castello Fienga
Nocera Inferiore (SA)
Dintorni di Salerno: Pellezzano
Pellezzano (SA)
Chiesa di S. Lorenzo e S. Diodato e altre
Sant'Egidio Del Monte Albino (SA)
Santomenna nel salernitano
Santomenna (SA)

veduta della Costa d'Amalfi
veduta della Costa d'Amalfi
panoramica-di-Minori
panoramica-di-Minori

napoli salerno avellino benevento caserta
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,140 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK