Consorzio Vini D.o.c. Colli Piacentini

Consorzio Vini D.o.c. Colli Piacentini

La struttura di controllo del Consorzio

Le funzioni di controllo e di vigilanza del Consorzio Vini D.O.C. Colli Piacentini sono state delegate dal Ministero delle Risorse Agricole Alimentari e Forestali di concerto con altri ministeri. Per ottenere la vigilanza il Consorzio ha dovuto dimostrare di avere uno statuto conforme, attrezzature, strumenti e personale in grado di poter svolgere la tutela. La vigilanza e il controllo sono attuati dal personale secondo le indicazioni di due commissioni tecniche, una di indirizzo generale e di verifica e una tecnica di esperti del settore per la valutazione del prodotto finale al consumo. L’assicurazione che l’attività di controllo sia efficace (super partes) è data dal fatto che la commissione tecnica è composta da tutti i rappresentanti dell’interprofessione e da enologi.
Direttamente il Consorzio svolge attività ispettive nelle aziende degli Associati, vigila sulla denominazione, sulla qualità dei prodotti, sull’uso dei marchi e sul rispetto degli accordi di autodisciplina definiti dal Consiglio di Amministrazione e approvati dall’Assemblea totale dei Soci. Il Consiglio di Amministrazione, per statuto), deve rappresentare tutte le categorie interessate alla filiera D.O.C.: viticoltori singoli, viticoltori associati, commercianti industriali e imbottigliatori. Il Consorzio svolge, inoltre, attività di consulenza e servizi sull’applicazione delle prescrizioni stabilite dalle varie leggi comunitarie e nazionali in materia e informa periodicamente gli Associati con note e con l’house organ “Terra di Vini”. Un ulteriore e importante controllo svolto dai tecnici del Consorzio è quello nei vigneti durante tutta l’annata con analisi chimiche delle uve e dei mosti presso il proprio laboratorio autorizzato dal Ministero. La verifica finale è poi quella sul mercato, al dettaglio: il Consorzio può svolgere, in tutta Italia, qualsiasi tipo di accertamento, ispezione e vigilanza sulla D.O.C. a qualunque livello della filiera produttiva, in piena e totale sintonia e collaborazione con gli uffici periferici della Repressione Frodi e dei Nas. Un importante servizio di tutela e controllo della denominazione è rappresentato da prelievi ufficiali e dalle analisi chimiche di tutti i vini D.O.C. in applicazione del reg. CEE n. 2236/73.

Schede correlate
Vini piacentini: dal Gutturnio all'Ortrugo
provincia di Piacenza
Vini e salumi piacentini
provincia di Piacenza
La viticoltura piacentina
provincia di Piacenza

logo Consorzio Vini D.O.C. Colli Piacentini
logo Consorzio Vini D.O.C. Colli Piacentini
Premio Gutturnio
Premio Gutturnio

rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,109 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK