Conoscere Roma: Statue Antiche

Conoscere Roma: Statue Antiche

visita al Campidoglio

Nella piazza del Campidoglio e sulla sommità degli edifici presenti, sono visibili un notevole numero di statue di diverse dimensioni. Sulla sommità dei tre edifici sono collocate diverse statue antiche, quasi tutte repliche di età romana di originali greci, che sono state utilizzate quale decorazione in base alle tendenze dell'epoca rinascimentale. Poste alla sommità della Cordonata Capitolina e sulla balaustra della piazza, sono visibili sei statue di epoca romana, divisibili in tre tipi di statue poste ai lati rispetto alla scalinata del Campidoglio. Le prime statue sono quelle che si trovano ai fianchi della scalinata: si tratta delle due statue dei Dioscuri, i gemelli Castore e Polluce che vennero lì poste nel 1584; queste statue vennero rinvenute nel 1560, durante i lavori all'interno del Ghetto e dovevano far parte far parte di un tempio ad essi dedicato, individuato nell'area del Circo Flaminio. Si tratta sicuramente di copie di età romana di originali greci del V secolo a.C., notevolmente restaurate come è dimostrato dalla testa della statua di sinistra che è moderna. Le altre due statue (una a destra e l'altra a sinistra della scalinata) sono dette trofei di Mario: si tratta di due trofei con Province vinte, posti sulla balaustra della piazza nel 1590 i quali dovevano in origine servire ad adornare un monumento commemorativo per le vittorie germaniche e daciche di Domiziano (81-96 d.C.). Successivamente i due trofei vennero utilizzati come decorazione per il Ninfeo dell'Acqua Giulia (nell'attuale piazza Vittorio) costruito nel 226 dall'imperatore Alessandro Severo. I due monumenti sono normalmente conosciuti come Trofei di Mario in quanto il Ninfeo era conosciuto come tempio di Mario poiché due rilievi marmorei che lo adornavano erano stati identificati con i trofei delle vittorie di Caio Mario sui Cimbri e i Teutoni; tale denominazione è stata mantenuta sebbene si sia poi individuata la vera funzione dell'edificio. Le ultime statue, quelle poste all'esterno dei due gruppi di tre statue, raffigurano l'imperatore Costantino; tali statue vennero collocate sul Campidoglio per celebrare il ruolo di Costantino sia nella liberazione di Roma da Massenzio sia per la sua importanza per il cristianesimo.

Schede correlate
Conoscere Roma: Tempio di Giove Capitolino
Roma (RM)
Conoscere Roma: Latomie Capitoline
Roma (RM)
Conoscere Roma: Balneum
Roma (RM)
Conoscere Roma: Portico in Travertino
Roma (RM)
Conoscere Roma: Basamento della Statua di Cola Di Rienzo
Roma (RM)
Conoscere Roma: Statua di Marco Aurelio
Roma (RM)
Conoscere Roma: Clivo Capitolino
Roma (RM)
Conoscere Roma: il Campidoglio
Roma (RM)
Conoscere Roma: Monumento di Caio Publicio Bibulo
Roma (RM)
Conoscere Roma: Carcere Mamertino (O Tulliano)
Roma (RM)
Conoscere Roma: Clivus Argentarium
Roma (RM)
Conoscere Roma: Tempio di Giunone Moneta
Roma (RM)
Conoscere Roma: Auguraculum
Roma (RM)
Conoscere Roma: Insula In Ara Coeli
Roma (RM)
Conoscere Roma: Asylum e Latomie Capitoline
Roma (RM)
Conoscere Roma: Tempio di Veiove
Roma (RM)
Piazza del Campidoglio
Roma (RM)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Roma


latina frosinone roma rieti viterbo
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,187 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK