Conoscere Roma: Musei Archeologici

Conoscere Roma: Musei Archeologici

i primi risalgono al Rinascimento

I primi musei di Roma realizzati per la catalogazione e la mostra dei reperti di epoca romana sono stati creati fin dal Rinascimento. Per ordine i primi musei ad essere realizzati sono stati i Musei Vaticani (che escluderò però dalla trattazione) e i Musei Capitolini; questi ultimi in particolare, nel 1734, per ordine di papa Clemente XII, divennero il primo museo pubblico al mondo.
Nel 1899 lo Stato italiano istituì il Museo Nazionale Romano con l’obiettivo di creare il più grande museo archeologico della capitale e ospitare il gran numero di reperti e opere d'arte rinvenuti durante i nuovi scavi; inizialmente basato sulla sola sede delle Terme di Diocleziano, il Museo Nazionale Romano è oggi suddiviso in quattro sedi: Palazzo Altemps dove si possono ammirare reperti di collezionismo antico; Palazzo Massimo alle Terme dove sono esposti affreschi, sculture, mosaici ed altre opere dalla fine dell'età repubblicana alla tarda età imperiale, oltre a una vastissima sezione di numismatica e oreficeria; le Terme di Diocleziano sono visibili reperti riguardanti la formazione e primo sviluppo della città, la cultura figurativa in epoca repubblicana, oltre alla storia della lingua latina e della scrittura; la Crypta Balbi.
Nelle aree del Palatino e del Foro Romano si possono invece ammirare due musei: il Museo Palatino, e l'Antiquarium Forense, che ospita reperti archeologici trovati nel Foro Romano, tra cui il famoso fregio della Basilica Emilia. Presso il Museo Barracco situato in Corso Vittorio Emanuele è possibile vedere una collezione di sculture antiche, in particolare romane. Interessante dal punto di vista didattico, è il Museo della Civiltà Romana in cui sono raccolte riproduzioni che documentano la storia del centro antico della città e i vari aspetti della civiltà romana.
Particolare importanza è il plastico progettato dall'architetto Italo Gismondi per la Mostra Augustea della Romanità (1937) che riproduce la città di Roma al tempo di Costantino, su uno spazio di circa 200 metri quadrati (scala 1:250).

Schede correlate
Musei, Gallerie, Scavi ed altro
Verona (VR)
Museo di Roma - Mostre a Palazzo Braschi
Roma (RM)
Una Casa di Vetro per Marco Aurelio
Roma (RM)
Vivere Roma: feste varie
Roma (RM)
Crostini alla romana
Roma (RM)
Coda alla vaccinara
Roma (RM)
Saltimbocca alla romana
Roma (RM)
Insalata di arance
Roma (RM)
Bocconotti di ricotta
Roma (RM)
Crostini alla ponticina
Roma (RM)
Spaghetti alla carbonara
Roma (RM)
Costolette d'abbacchio a scottadito
Roma (RM)
Maritozzi
Roma (RM)
Bruschetta
Roma (RM)
Minestra di quadrucci e piselli
Roma (RM)
Garofolato
Roma (RM)
Crostata di ricotta
Roma (RM)
Conoscere Roma: Ardeatino
Roma (RM)
Spaghetti con le costarelle
Roma (RM)
Trippa alla romana
Roma (RM)
Musei archeologici a Roma
Roma (RM)
Musei Medievali e Moderni a Roma
Roma (RM)
Altri Musei a Roma
Roma (RM)
Musei scientifici a Roma
Roma (RM)
Musei militari a Roma
Roma (RM)
Principali spazi espositivi a Roma
Roma (RM)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

busto di Caligula Palmas ai Musei Capitolini
busto di Caligula Palmas ai Musei Capitolini

Comune di Roma


latina frosinone roma rieti viterbo
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,265 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK