Cattedrale di S. Antonio Abate a Castelsardo

Cattedrale di S. Antonio Abate a Castelsardo

divenne cattedrale nel 1503

La chiesa divenne cattedrale nel 1503 e fu ricostruita fra la fine del ‘500 e gli inizi del ‘600 su una preesistente struttura romanica. L'impianto seicentesco era a navata unica con cappelle laterali, transetto e abside quadrangolare. Di questo periodo si possono ammirare: la volta a crociera del transetto, che poggia su pilastri tardogotici e capitelli scolpiti con angeli, draghi, aquile e pastori; la cappella dedicata alla Vergine, interessante perché interamente rivestita di azulejos ; l'ultima cappella a sinistra con volta a crociera su colonnine con capitelli a spirale; la cappella del transetto con gli affreschi del manierista sardo Andrea Lusso. All'intervento settecentesco si deve la costruzione del campanile, l'attuale aspetto della navata con partitura in sei campate e copertura a botte e le decorazioni a baccellature e dentelli di cornici e capitelli. La data 1727 è incisa nella volta centrale della tribuna.

Schede correlate
Castelsardo, capitale dell’Anglona
Castelsardo (SS)
Giovanni Cau
Castelsardo (SS)
Il castello di Castelsardo
Castelsardo (SS)
La roccia dell’elefante a Castelsardo
Castelsardo (SS)
L'Anglona e l’arte dell’intreccio
provincia di Sassari
Spiagge e calette a Castelsardo
Castelsardo (SS)
Tradizioni a Castelsardo: Lu Scravamentu
Castelsardo (SS)
Tradizioni a Castelsardo: Lunissanti
Castelsardo (SS)

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Comune di Castelsardo


Mappa Sardegna Cagliari Carbonia - Iglesias Medio Campidano Ogliastra Oristano Nuoro Olbia - Tempio Sassari
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,375 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK