Castelnovo di Sotto

Castelnovo di Sotto

situato nella bassa reggiana

E' un paese di circa 7000 abitanti, sito nella bassa reggiana. Il primo documento che segna l'esistenza del paese come tale, risale al 980 d.C.: è una citazione lapidaria di una compravendita avvenuta in "Castronovum". Il borgo fu in quel periodo possedimento dei vassalli dei Canossa, poi passa ai Da Correggio. Ancor prima subisce l'invasione dei Galli Ungari (fra l'800 e il '900 d.C.). Pare che proprio in quel periodo venisse eretto il primo castello
fortezza, una struttura molto semplice. E' nel 1200 che la costruzione diventa una rocca, che con il tempo acquisirà le caratteristiche di sede di Signoria. I Da Correggio vi dimorano fino al 1300, Castelnovo passa poi ai Visconti ed ad Ottobono Terzi. Alterne vicende videro succedersi i domini degli Estensi e dei da Correggio fino al 1600. Alla metà del XVII secolo Castelnovo di Sotto passa ai Gherardini di Verona, quando il duca Francesco d'Este nel 1652 vende il feudo. La signoria dei Gherardini terminò con l'avvento dei francesi. Terminato il periodo napoleonico il paese passò agli Estensi che lo dominarono fino al 1859. Divenne libero comune con l'Unità d'Italia.

Schede correlate
Reggio Emilia: breve storia
Reggio nell'Emilia (RE)
Reggio Emilia: notizie del territorio
Reggio nell'Emilia (RE)
Gastronomia a Castelnovo di Sotto
Castelnovo Di Sotto (RE)

Comune di Castelnovo Di Sotto


rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,156 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK