Buristo toscano

Buristo toscano

detto anche Burischio

Il buristo ha forma cilindrica allungata, colore scuro e consistenza morbida; le pezzature si aggirano sugli 1,5 kg.
Il grasso e le cotenne del suino vengono cotti insieme, e quindi uniti al sangue, spezie, sale e pepe. L’impasto viene insaccato in budello naturale e cotto in acqua bollente.

Il prodotto deve la sua tradizionalità alle materie prime utilizzate, alla peculiare tecnica di lavorazione e alla particolarità del gusto. Questa produzione artigianale interessa molti dei salumifici e delle norcinerie delle province di Siena e di Pisa.

Territorio interessato alla produzione: Province di Siena, Pisa (San Miniato) e, con varianti, tutta la Toscana.

Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione
• Contenitore per l’impasto e la cottura
• Utensili da cucina
• Locale di lavorazione

Schede correlate
Pane toscano, Finocchiona, Trippa, Roventino, Fagiola schiacciona
provincia di Firenze
Salame al vino
provincia di Pisa
Ammazzafegato toscano
provincia di Grosseto
Fegatelli sott’olio toscani
provincia di Siena
Gnudi
provincia di Firenze
Raveggiolo di pecora toscano
provincia di Firenze
Stracchino toscano
provincia di Grosseto
Pane toscano
provincia di Firenze
Castagnaccio toscano
provincia di Massa Carrara
Bistecca alla fiorentina
provincia di Firenze

pisa livorno grosseto siena arezzo firenze prato pistoia lucca massa
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,093 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK