Aspetto naturalstico di Polignano a Mare

Aspetto naturalstico di Polignano a Mare

morfologia del territorio

Da Nord a Sud, dopo un paio di chilometri di costa bassa, la costa prosegue con un tratto a falesia, ricco di insenature più o meno ampie (cale) e grotte naturali: Grotta Palazzese, Grotta dei Colombi, Grotta della Foca e Grotta Ardito, tra le più note. Dal punto di vista geologico, affiorano formazioni di epoca terziaria (formazioni marine del Calcare di Bari, di Altamura e Mola, appartenenti al Cretaceo superiore) e quaternaria (formazioni marine pleistoceniche dei Tufi delle Murge e depositi continentali olocenici), con abbondanti resti fossili. L'alta permeabilità delle rocce fa sì che la circolazione delle acque avvenga per lo più nel sottosuolo. L'unico aspetto dell'idrografia superficiale è costituito dalle lame, solchi d'incisione torrentizia, percorsi da acque meteoriche solo in occasione di forti piogge - con sviluppo generalmente perpendicolare alla linea di costa - di dimensioni maggiori (Cala Incina, Bagiolaro, Carbonelli, Lamafico, Santa Candida, Baldassarre, Macchialunga) o minori (Pozzo Vivo, Monticello, Cala Sala o Portacola, Cala Messa, Sant'Oronzo o Monachile, Cala Paura, Lapilli, Torre Ciaffatta, Cala San Giovanni e Pozzo Cavalieri). Il clima è quello tipico delle aree costiere mediterranee, con inverni miti e piovosi ed estati calde e secche. La temperatura media annua è di 15/17 °C, con minima in gennaio (7°) e massima in agosto (25/26 °C) e notevoli escursioni termiche medie, sia diurne che annuali (19/20 °C). Le piogge sono meno intense in estate (50/70 mm.), più frequenti nel semestre autunno-inverno (500/700 mm.), con possibilità di temporali grandiniferi; è ricorrente la formazione della brina mentre sono piuttosto rare le nevicate, limitate per lo più al bimestre gennaio-febbraio. Le condizioni climatiche condizionano la vegetazione che, lungo il litorale (sino a 200 m. di altitudine), è costituita soprattutto da alberi sempreverdi, con querce (leccio e roverella) ed ulivi e specie appartenenti alla macchia mediterranea, rappresentata da alberi bassi (arbusti) e cespugli sempreverdi, fitti e spesso spinosi. In prossimità della costa, dove maggiore è l'umidità, non è raro incontrare erbe di tipo palustre (canne, erbe semiacquatiche). Oltre i 200 metri sono presenti boschetti misti o puri di fragno. La coltivazione intensiva della terra ha ridotto sensibilmente la superficie coperta da boschi ed ha addolcito la pendenza dei rilievi con dei terrazzamenti, recuperando zone impervie e limitando a volte le caratteristiche funzionali delle lame.

Schede correlate
Polignano a Mare
Polignano A Mare (BA)
Breve cronistoria di Polignano a Mare
Polignano A Mare (BA)
Polignano a Mare in breve
Polignano A Mare (BA)
Appuntamenti a Polignano a Mare
Polignano A Mare (BA)
Musei a Polignano a Mare
Polignano A Mare (BA)
San Vito nel territorio di Polignano
Polignano A Mare (BA)

Torre del Trullo a Polignano
Torre del Trullo a Polignano

Comune di Polignano A Mare


taranto lecce brindisi bari foggia
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta



esecuzione in 0,140 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK