Agazzano in val Luretta

Agazzano in val Luretta

con interessanti emergenze storico artistiche

Km. da Piacenza 25
Altitudine 186
C.a.p. 29010
Guardia Medica tel. 0523.97422
Municipio tel. 0523.976841
Carabinieri tel. 0523.97212

Sorge sulle colline della Val Luretta, parallela e contigua alla Val Tidone. Le sue origini risalgono all’occupazione romana e il suo nome deriva dall’aggettivo latino Aghatanium, che indicava un terreno di proprietà di un certo Agathius, mentre altri parlano di un antico nome del paese: Aricanzano. Nel XIII secolo fu dominato dagli Scotti ai quali fece guerra Filippo Maria Visconti che li spodestò nel 1412 cedendo il feudo agli Arcelli. Nel 1415 gli Scotti riuscirono a riconquistare il dominio del Borgo. Vicino alla grande piazza centrale del paese, sorge il castello costruito nel 1200 da Alberto Scoto per volontà degli Scotti e radicalmente restaurato nel 1500. Realizzato a pianta rettangolare con mastio, torri cilindriche angolari, cortile con suggestivo loggiato cinquecentesco, conserva tutt’ora in buono stato la Rocca. A fianco del castello è apprezzabile il Palazzo Residenziale del 1700. Nei dintorni interessante la visita ai castelli della Boffalora, del 1300, e della Bastardina, del 1500, oltre alle torri e ai fortilizi di Buriona, Mirabello e Sarturano. Il fortilizio della Boffarola è situato lungo la strada per la Val Tidone ed ha pianta rettangolare, torri guelfe quadrate agli angoli, un possente mastio all’ingresso e un cortile che presenta un doppio loggiato di origine settecentesca con scalone affrescato. Attualmente il castello è proprietà dei conti Anguissola Scotti. L’edificio della Bastardina invece si situa in direzione Pianello e, tutt’ora proprietà dei Trissino da Lodi, conserva pianta rettangolare con torri quadrate ed è circondato da un fossato e da un giardino. Attualmente l’interno ospita un ristorante e alcuni ambienti affacciati al cortile sono visitabili. Percorrendo la strada in direzione Rezzanello si trova il Santuario della Madonna del Pilastrello; l’originario oratorio ormai scomparso è stato sostituito da una nuova costruzione eretta dall’architetto Camillo Guidotti nel 1902, dove si può ammirare la Madonna dipinta da Emilio Perinetti. Sempre nei pressi del comprensorio comunale si possono vedere i resti dei castelli di Grintorto, Tavernago e Montebolzone.

Schede correlate
Valli piacentine: Val Luretta
provincia di Piacenza
La Val Tidone
Borgonovo Val Tidone (PC)
Castelli in Val Luretta
provincia di Piacenza

Cerchi case?
Piu di 4.500.000 immobili!

GoHome.it immobili!

Agazzano: il castello
Agazzano: il castello
cartoline antiche: Agazzano
cartoline antiche: Agazzano

Comune di Agazzano


rimini forli ravenna ferrara bologna modena reggio emilia parma piacenza
Sardegna Sicilia Calabria Basilicata Campania Puglia Molise Abruzzo Lazio Umbria Marche Toscana Emilia Romagna Liguria Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Alto Adige Lombardia Piemonte Valle d'Aosta

categorie schede turistiche
a Agazzano


Attrazioni


esecuzione in 0,358 sec.

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK